Condividi

Re di Spagna: Catalogna “sleale”

In un messaggio televisivo alla Spagna il Re giudica “irresponsabile e sleale” la Generalitat della Catalogna e promette di difendere la Costituzione

Re di Spagna: Catalogna “sleale”

Il referendum sull’indipendenza della Catalogna è stato “un inaccettabile intento di appropriazione delle istituzioni storiche” della regione e le autorità locali “si sono messe al margine del diritto e della democrazia, cercando di spezzare l’unità della Spagna” con una “condotta irresponsabile”. Queste le dure parole usate da re Felipe di Spagna nel suo discorso alla nazione sul referendum catalano. Chi si aspettava un discorso volto alla mediazione è rimasto deluso: la monarchia si è schierata con decisione dalla parte del governo di Madrid e il Re non ha fatto alcun riferimento alle violenze di domenica, quando negli scontri con la polizia sono rimaste ferite oltre 800 persone.

Felipe ha sottolineato invece che le autorità catalane “hanno violato i principi democratici dello stato di diritto” con una “slealtà inaccettabile. Voglio dire ai catalani che sono preoccupati per il comportamento delle autorità della Catalogna che non siete soli, avete la solidarietà di tutti gli spagnoli: difenderemo i vostri diritti”.

Il sindaco di Barcellona Ada Colau ha definito il discorso “irresponsabile e indegno di un capo di stato. Nessuna soluzione. Nessun accenno ai feriti. Nessun appello al dialogo”.

Commenta