Condividi

Poste Italiane al record storico in Borsa

Il titolo Poste Italiane aggiorna i massimi storici – Da inizio anno il ritorno per gli azionisti è del 52% – Superati i livelli pre Covid

Poste Italiane al record storico in Borsa

Poste Italiane tocca nuovi record in Borsa. Nella seduta di ieri, martedì 12 ottobre, il titolo ha registrato un rialzo dell’1,32%, toccando quota 12,32 euro per azione, il massimo storico raggiunto dal giorno della sua quotazione. Valore superato già nella seduta odierna in cui le azioni poste guadagnano un ulteriore 0,16% a 12,34 euro per azione. 

La società guidata da Matteo Del Fante si è dunque definitivamente messa alle spalle le difficoltà vissute nel corso della pandemia, prima tornando e poi superando i massimi di 11,51 euro per azione visti nel periodo pre-Covid (febbraio 2020). Da inizio anno il total shareholder return è del 52% (incluso il dividendo) a fronte del +20% messo a segno dal Ftse Mib. Dal giorno della quotazione, avvenuta sei anni fa a 6,75 euro, il ritorno per l’azionista supera invece il 150%. 



“Lo sviluppo del digitale e della logistica legata all’e-commerce, insieme ai nuovi sistemi di pagamento hanno dunque cancellato l’eredità della pandemia e, in attesa che si alzi il velo sui prossimi risultati di novembre, hanno proiettato Poste Italiane su valori pari a poco meno del doppio rispetto al prezzo di debutto in Borsa”, sottolinea la società in una nota.

Commenta