Condividi

Pirelli investe in Brasile 120 milioni entro il 2021

Il gruppo guidato da Marco Tronchetti Provera riorganizza la struttura produttiva nel Paese sudamericano, accelerando la focalizzazione sui prodotti High Value

Pirelli investe in Brasile 120 milioni entro il 2021

Pirelli si rafforza in Brasile, annunciando un piano d’investimenti nel Paese sudamericano da 120 milioni di euro per il triennio 2019-2021. L’obiettivo spiega la società in una nota, è “l’ammodernamento e la riconversione degli impianti produttivi da Standard ad High Value e il miglioramento del mix e della qualità delle fabbriche di Campinas (San Paolo) e Feira de Santana (Bahia)”. Queste nuove risorse si sommano ai 320 milioni di euro già investiti in Brasile nel periodo 2013-2018.

In particolare, la riorganizzazione produttiva prevede il potenziamento della fabbrica di Campinas, oggi attiva nella sola produzione di pneumatici Car, attraverso il trasferimento della produzione di pneumatici Moto dallo stabilimento di Gravatai (Rio Grande do Sul), che si completerà entro la metà del 2021.



Questa riorganizzazione permetterà la creazione di un polo industriale a servizio dei mercati dell’America Latina, che si dedicherà alla produzione di pneumatici Car, Moto e Motorsport, con una focalizzazione crescente sull’High Value. In questo modo saranno ottimizzati i processi produttivi e i flussi logistici, anche grazie alla posizione dello stabilimento di Campinas, più vicino agli impianti produttivi dei produttori di auto e moto, e il cui potenziamento permetterà l’assunzione di circa 300 persone entro il 2022.

Le risorse relative alla riorganizzazione derivano principalmente dalla sottoscrizione dell’accordo fiscale sul Patent Box avvenuta in ottobre 2018.

Commenta