Condividi

Mostra di Venezia: il programma dei Classici

La 71a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, diretta da Alberto Barbera e organizzata dalla Biennale di Venezia, si concluderà il 6 settembre 2014 – Tra le sezioni segnaliamo “Venezia Classici” una selezione di film classici restaurati e di documentari sul cinema.

Mostra di Venezia: il programma dei Classici
Il calendario offre una buona selezione di documentari/film, tra cui il film UMBERTO D. (1952) – VITTORIO DE SICA .
5 settembre 19:00 – Sala Casinò VENEZIA CLASSICI Umberto D. (1952) di Vittorio De Sica – Italia, 89′
v.o. italiano – s/t inglese – Carlo Battisti, Maria Pia Casilio, Lina Gennari

Il film racconta le quotidiane difficoltà e le piccole umiliazioni di Umberto D., ex funzionario ministeriale a Roma, e ora con una pensione troppo esigua: la mensa dei poveri, il banco dei pegni, la vendita dei libri, gli amici che si tirano indietro, la padrona di casa che subaffitta la sua camera. Solo la servetta Maria è affettuosa, e la principale compagnia è quella del cagnolino Flaik. Maria, anche lei sola, gli confida di essere incinta e che i suoi due innamorati rifiutano ogni responsabilità. Febbricitante, Umberto si fa ricoverare in ospedale, dove cerca di rimanere il più possibile per risparmiare sulla pigione. Tornato a casa, trova in corso lavori di ristrutturazione in vista del matrimonio della padrona. Cerca il cane e Maria, in lacrime perché abbandonata dai due militari, lo avverte che Flaik è scappato dopo che la padrona aveva deliberatamente lasciato la porta aperta. L’uomo si reca al canile dove lo trova appena in tempo per evitarne la soppressione. In giro per la città, prova a chiedere l’elemosina, ma la sua dignità glielo impedisce. Deciso a suicidarsi, con in braccio Flaik, oltrepassa un passaggio a livello mentre sopraggiunge il treno. Il cane, terrorizzato, scappa. Il treno passa mentre Umberto lo rincorre. I due si ritrovano e li vediamo allontanarsi giocando in un vialetto, mentre uno stuolo di bambini corre verso la macchina da presa.
 
Commento del regista
Zavattini e io avevamo due concetti diversi sul come visualizzare, per così dire, il nostro personaggio e renderlo atto ad esprimere al massimo il dramma che era chiamato a vivere. Zavattini lo immaginava piuttosto dimesso e di condizione sociale assai modesta […]. A me invece sembrava opportuno collocare Umberto D. su un piano più elevato facendolo cioè un ex-statale nel senso preciso che usualmente si dà a questa parola. […] è prevalso il mio modo di vedere ed ora Zavattini per primo ne è contento. (Vittorio De Sica, Regista e soggettista di fronte al personaggio, in “Copione”, gennaio 1952)


Calendario:

ÖMER LÜTFI AKAD – GELIN (LA SPOSA, 1973) Turchia, 87′
Hülya Koçyigit, Kerem Yilmazer, Ali Sen

FRANCESCO BARILLI – POLTRONE ROSSE. PARMA E IL CINEMA [DOCUMENTARI] Italia, 90′



MARCO BELLOCCHIO – LA CINA È VICINA (1967) Italia, 108′

Glauco Mauri, Elda Tattoli, Paolo Graziosi

ROBERT BRESSON – MOUCHETTE (TUTTA LA VITA IN UNA NOTTE, 1967) Francia, 82′
Nadine Nortier, Jean-Claude Guilbert, Marie Cardinal

JACK CLAYTON – THE INNOCENTS (SUSPENSE, 1961) Regno Unito, Usa, 100′
Deborah Kerr, Peter Wyngarde, Megs Jenkins, Michael Redgrave

GEORGIJ DANELJIA – JA SAGAJU PO MOSKVE (A ZONZO PER MOSCA, 1963) URSS, 78′
Nikita Mikhalkov, Aleksei Loktev, Galina Polskikh

VITTORIO DE SICA – UMBERTO D. (1952) Italia, 89′
Carlo Battisti, Maria Pia Casilio, Lina Gennari

ALLAN DWAN – THE IRON MASK (LA MASCHERA DI FERRO, 1929) Usa, 97′
Belle Bennett, Marguerite De La Motte, Dorothy Revier

MARCO FERRERI – L’UDIENZA (1971) Italia, Francia, 111′
Enzo Jannacci, Claudia Cardinale, Ugo Tognazzi

 
CHINLIN HSIEH – GUANGYIN DE GUSHI – TAIWAN XIN DIANYING (FLOWERS OF TAIPEI – TAIWAN NEW CINEMA) [DOCUMENTARI] Taipei cinese, 110′
Apichatpong Weerasethakul, Olivier Assayas, Marco Müller, Kiyoshi Kurosawa, Hirokazu Kore-eda, Jia Zhangke, Tian Zhuangzhaung, Wang Bing, Ai Weiwei, Hou Hsiao-hsien

Commenta