Condividi

Moncler cade in Borsa: per Goldman Sachs è da vendere

L’azienda dei piumini viaggia in fondo al Ftse Mib, ma da inizio anno guadagna oltre il 30% – Il broker americano taglia anche il rating di Hermes, mentre Lvmh e Kering restano “buy”

Moncler cade in Borsa: per Goldman Sachs è da vendere

Giornata difficile per il titolo in Borsa di Moncler. A metà mattina l’azienda dei piumini perde quasi il 3%, a 66,20 euro, mettendo a segno la peggiore performance del Ftse Mib (che negli stessi minuti galleggia intorno alla parità).

A innescare le vendite sulle azioni Moncler è stata Goldman Sachs, che in un report sul settore del lusso ha abbassato la raccomandazione sulla società italiana da “neutral” a “sell”, seppure con un prezzo obiettivo corretto di poco al rialzo (da 60,50 a 61 euro).



La banca d’affari statunitense ha tagliato anche il rating di Hermes, che alla Borsa di Parigi cede il 2,11%, a 1.435,50 euro. Invariata, invece, la valutazione “buy” su Lvmh (-0,5%, a 703,70 euro) e su Kering (+1,125%, a 673,40 euro). Il secondo gruppo figura anche nella conviction list di Goldman Sachs, anche se il prezzo obiettivo è stato ridotto da 900 a 860 euro.

Malgrado il ribasso di oggi, la prestazione nel medio periodo del titolo Moncler rimane ampiamente positiva: le azioni hanno guadagnato circa il 75% negli ultimi 12 mesi e oltre il 30% dall’inizio del 2021.

Commenta