Condividi

Milano, qual è il mood Ferrari?

L’incontro Ferrari Design, il linguaggio della forma organizzato con la Galleria Carla Sozzani nell’ambito della rassegna ‘Le Vie del Compasso d’Oro’ promossa dall’ADI Associazione per il Disegno Industriale e della XXI Triennale di Milano – Design after Design, intende richiamare l’attenzione sull’attività di Ferrari Design, struttura ‘in-house’ nata nel 2010 e diretta dall’architetto Flavio Manzoni, che si occupa della progettazione di tutte le vetture Ferrari.

Milano, qual è il mood Ferrari?

Ferrari rappresenta universalmente il mito per antonomasia nel mondo dell’automobile, qualcosa di composito la cui percezione è articolata, comprende esperienze diverse, è legata alle vicende umane di coloro che hanno contribuito alla sua planetaria affermazione: piloti, ingegneri, tecnici, designer, manager.

Ma qual è il “mood” Ferrari, per usare un’espressione oggi particolarmente diffusa? Cosa lega tutto questo? E cosa sottende ogni nuova realizzazione? Tecnologia, sportività, innovazione, ricerca, estetica, bellezza, memoria, passione sono termini ricorrenti quando si parla di Ferrari, evocano la forza di un marchio, sollecitano a conoscerne l’evoluzione, le ragioni che ne orientano gli sviluppi.
“Siamo costantemente al lavoro su elementi di grande complessità – ricorda Flavio Manzoni – ma è proprio qui il punto chiave del design di una Ferrari: esso nasce dall’organizzazione di tutte le componenti e di tutti gli aspetti tecnologici che entrano in gioco, senza mai tradire il dovere di farli confluire in un insieme perfettamente armonico. Il desiderio è che l’idea originaria possa permeare il progetto e che quella creazione sia auto-esplicativa, cioè che la sua forma racconti la filosofia e i contenuti d’innovazione di cui
è portatrice”.



Ispirata nel nome dalla 250 GT TDF, protagonista tra gli anni Cinquanta e Sessanta per via delle vittorie al Tour de France, la F12tdf è uno dei più recenti modelli Ferrari. Questa fortunata sigla contraddistingue ora la nuova versione speciale della F12 berlinetta, premiata con il Compasso d’Oro ADI nel 2014, il più prestigioso riconoscimento conferito dal 1954 alle migliori produzioni del design italiano. Accolta con ammirazione da parte della stampa internazionale, la F12tdf è capace di prestazioni elevatissime, scaturita dalla stretta collaborazione tra designer, ingegneri e aerodinamici, testimonianza di un codice linguistico distintivo per Ferrari Design, incentrato sull’innovazione tecnico-formale e pronto a misurarsi nella contemporaneità e nel tempo futuro.

Dal 12 al 17 aprile 2016 una Ferrari F12tdf sarà esposta sulla terrazza della Galleria Carla Sozzani in Corso Como 10, accompagnata da disegni ed elaborazioni grafiche di Ferrari Design. 12-17 aprile, ore 10.30 – 21.00.

Commenta