Condividi

Legge elettorale, ok al voto di fiducia

Lo ha comunicato all’Assemblea di Montecitorio il ministro per i Rapporti con il Parlamento Anna Finocchiaro.

Legge elettorale, ok al voto di fiducia

Il governo pone nell’Aula della Camera la questione di fiducia sulla riforma della legge elettorale. Lo ha comunicato all’Assemblea di Montecitorio il ministro per i Rapporti con il Parlamento Anna Finocchiaro. 

Dopo l’ok del Consiglio dei Ministri, che ha autorizzato il governo ad andare avanti con la fiducia sul Rosatellum Bis, dalla teoria si è passati alla pratica. Bagari in Aula, urla, fischi e proteste provenienti dagli scranni del M5S e dai deputati di Mdp e Sinistra Italiana. 

Ricordiamo che la decisione del Governo è arrivata nell’ambito dell’odierno cdm, convocato appositamente per esaminare la richiesta presentata dal Partito Democratico di blindare la riforma elettorale e metterla al riparo dai voti segreti. Cade dunque il rischio più temuto, quello dei franchi tiratori che, protetti dal segreto dell’urna, avrebbero potuto affossare la legge.

Mdp e Movimento 5 Stelle, hanno chiesto l’intervento del Capo dello Stato, Sergio Mattarella che però, ha fatto sapere di non poter decidere nulla in merito perché la questione riguarda il rapporto Parlamento-Governo.

(Ultimo aggiornamento: ore 16.09).

Commenta