Condividi

Governo, Mattarella punta sul Renzi bis

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha avviato nel tardo pomeriggio di giovedì le consultazioni per la formazione del nuovo Governo ricevendo i presidenti delle due Camere, Grasso e Boldrini, e il Presidente emerito Napolitano – Entro il fine settimana incontrerà tutte le forze politiche e lunedì affiderà l’atteso incarico.

Governo, Mattarella punta sul Renzi bis

E’ terminata al Quirinale la prima giornata di consultazioni. Si è trattato di una seduta ridotta, solo serale, durata in tutto meno di tre ore tra le 18 e le 21 circa, durante le quali il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha ricevuto i presidenti delle due Camere, Pietro Grasso e Laura Boldrini, e il presidente emerito Giorgio Napolitano. Nei prossimi giorni, entro sabato 10 dicembre, il Capo dello Stato incontrerà tutte le forze parlamentari, ed entro lunedì affiderà l’atteso incarico per un governo di transizione, che sia in grado di traghettare il Paese in attesa di dirimere la questione della legge elettorale – sull’Italicum la sentenza della Consulta è attesa per il 24 gennaio – e fino alle probabili elezioni anticipate, nella primavera del 2017.

Il premier dimissionario Matteo Renzi non parteciperà alle consultazioni: si è dimesso formalmente mercoledì sera lasciando intendere di non essere troppo disposto a un nuovo incarico, seppur di transizione, anche se questa è in realtà una delle ipotesi più gettonate sul tavolo. Mattarella deciderà dunque lunedì, e, nel caso che Renzi si dimostrasse indisponibile, potrebbe optare anche per un governo istituzionale guidato da altre figure: circolano sempre i nomi di Padoan, di Gentiloni e dello stesso Grasso.



Il programma delle consultazioni prevede che venerdì si inizi alle ore 10 con le delegazioni dei gruppi misti alla Senato e alla Camera. Alle 16 arriverà invece Giorgia Meloni con la delegazione di Fratelli d’Italia, poi toccherà a Democrazia Solidale – Centro Democratico, a GAL, a CI (Civici e Innovatori), al gruppo Per le Autonomie e a Conservatori e Riformisti (ultimo incontro previsto alle 18.30).

La giornata clou sarà però quella di sabato 10 dicembre 2016: alle 10.30 attesa la rappresentanza della Lega Nord, poi tocca alle 11 a Sinistra Italiana, alle 11.30 ad ALA, alle 12 Area Popolare. Si riprende il pomeriggio con i gruppi dalla rappresentazione maggiore: alle 16 Forza Italia, alle 17 il Movimento 5 Stelle e alle 18 la delegazione del Partito Democratico (dove ci saranno i capigruppo con il presidente Orfini e il vicesegretario Guerini, mentre non ci sarà appunto Renzi).

Commenta