Condividi

Generali con Bocelli e Bezos con il suo Fondo, gara di solidarietà

Secondo il Guardian, il fondatore di Amazon non è solo l’uomo più ricco del mondo. Nel 2018 è stato anche l’americano a fare più donazioni: 2 miliardi di dollari attraverso il fondo gestito dalla quasi ex moglie – In Italia la Fondazione Bocelli e Generali Italia insieme per ricostruire una scuola distrutta dal terremoto nelle Marche.

Generali con Bocelli e Bezos con il suo Fondo, gara di solidarietà

Jeff Bezos e Andrea Bocelli, campioni di solidarietà. Ad accomunare i due personaggi famosi, il primo fondatore di Amazon e uomo più ricco del mondo, il secondo icona della musica italiana nel mondo, sono due notizie distinte ma che li pongono entrambi come esempi di generosità. Il patron di Amazon, che proprio nel 2018 si è “laureato” uomo più ricco del pianeta (Bloomberg ha stimato la sua ricchezza personale in 134 miliardi di dollari, superato Bill Gates che è sotto i 100), è anche il cittadino statunitense ad aver donato di più, nell’anno passato, alle associazioni caritative. A rivelarlo è il Guardian, che riporta la classifica stilata dal sito Chronicle of Philanthropy, secondo la quale Bezos ha contribuito a buone cause per un totale di 2 miliardi di dollari nell’arco dell’anno solare, attraverso il suo fondo Bezos Day One, fondato da quella che ormai sta per diventare la sua ex moglie, MacKenzie Bezos.

Il fondo nello specifico sostiene una serie di associazioni che si occupano di aiutare i senza-tetto e di combattere la povertà negli States, ma anche di offrire programmi educativi ai bambini delle famiglie più disagiate. In questa gara virtuosa della filantropia, Bezos ha superato l’ex sindaco di New York Michael Bloomberg, che ha chiuso al secondo posto con 767 milioni di dollari donati ad associazioni a sostegno dell’educazione, dell’arte, della salute e dell’ambiente. Sul terzo gradino del podio Pierre e Pam Omidyar, fondatori di eBay, con quasi 400 milioni di dollari dati in beneficenza.



In Italia, intanto, la Fondazione Andrea Bocelli ha ricevuto una donazione di 300.000 euro dal fondo Protezione Solidale di Generali Italia, da destinare al progetto di ricostruzione della scuola “E. De Amicis” di Muccia (Macerata), distrutta dal terremoto che nel 2016 scosse il Centro Italia. Il progetto è stato avviato dalla Fondazione del musicista e i lavori di costruzione della nuova sede sono già iniziati: adesso si è unita anche Generali Italia, grazie alle donazioni della compagnia e degli agenti per ogni polizza casa abbinata a eventi catastrofali. Una catena di solidarietà che dunque parte dall’iniziativa dell’artista ma che ha coinvolto una rete di persone.

“E’ sempre bello verificare – ha detto Bocelli – come la volontà del fare e la comunione di intenti siano capaci di innescare circoli virtuosi che si tramutano in progetti concreti. Il nostro è un modesto contributo rispetto alla totalità dei bisogni, ma quello che ci auguriamo è che possa essere un piccolo esempio di come, agendo con forza e coesione, si possano offrire nel breve periodo soluzioni concrete, creando o ripristinando per il singolo e le comunità le condizioni per esprimersi al meglio”. “Con il gesto di tanti – ha aggiunto Marco Sesana, Country Manager & Ceo Generali Italia e Global Business Lines – stiamo ricostruendo la scuola di Muccia distrutta dal terremoto. Siamo molto felici di collaborare con la Fondazione Andrea Bocelli, ne riconosciamo il valore e condividiamo la missione. Anche così vogliamo essere partner di vita, vicini alle nostre comunità”.

Commenta