Condividi

Fondazione Bruno Visentini e LUISS: una proposta di Youth Guarantee per l’Italia

La LUISS, presso la sua sede di viale Pola, ha ospitato il seminario “Solidarietà generazionale fra Etica, Economia e Costituzione”, organizzato insieme alla fondazione Bruno Visentini – Nel corso dell’incontro è avvenuta la presentazione di una proposta di Youth Guarantee per l’Italia elaborata dal Prof. Luciano Monti.

Fondazione Bruno Visentini e LUISS: una proposta di Youth Guarantee per l’Italia

Si è svolto oggi dalle 10, presso la Sala Colonne del LUISS Guido Carli di viale Pola 12, il seminario su “Solidarietà generazionale fra Etica, Economia e Costituzione”, promosso dalla Fondazione Bruno Visentini, dal Ceradi-LUISS e dalla rivista “Amministrazione in Cammino” della LUISS stessa. Nel corso del seminario è stata presentata e discussa una proposta di “Youth Guarantee” per l’Italia elaborata dal Prof. Luciano Monti, Docente LUISS e coordinatore dell’Osservatorio economico-internazionale della FBV, dal titolo “Spunti per una politica di solidarietà generazionale”.

La proposta in sintesi. La crisi sistemica in atto, gli altissimi tassi di disoccupazione e inoccupazione giovanile, in Italia in particolare, l’affermarsi dei modelli di crescita sostenibile e la crescente consapevolezza che il benessere non può essere misurato solo in termini di PIL, hanno condotto gli economisti a ripensare le politiche economiche e sociali per conseguirlo. Crisi che, da un lato, ha dimostrato i limiti previsivi dei modelli economici sino ad oggi utilizzati; dall’altro, ha posto in evidenza la grande frattura generazionale venutasi a creare tra coloro che hanno beneficiato della crescita del reddito e dei consumi e degli alti standard di sicurezza sociale, e coloro che solo oggi si affacciano al mondo del lavoro. Una frattura che rischia di lasciare una cicatrice indelebile sulle attuali fasce giovanili e che potrebbe determinare anche una insostenibilità della crescita per le generazioni future.



Tutto ciò rende necessaria una redistribuzione delle risorse a vantaggio della generazione dei giovani e di quelle future, attraverso un possibile strumento europeo ridistributivo (la Youth Guarantee) e un’ipotesi di copertura finanziaria con un nuovo meccanismo di prelievo – Imposta di solidarietà generazionale o Generation gap tax – a valere una tantum sulle pensioni maturate da chi maggiormente ha beneficiato del modello di sviluppo precedente.

La proposta ha l’obiettivo di aprire un dibattito sulla questione della solidarietà generazionale, che parta da una base concreta e realistica e fornisca spunti per gli addetti ai lavori negli ambiti della scienza delle finanze, del diritto costituzionale e del diritto del lavoro.

L’illustrazione della proposta di Youth Guarantee per l’Italia, elaborata dal Prof. Luciano Monti, docente di Politica Economica Europea alla LUISS e coordinatore dell’Osservatorio economico-internazionale della FBV, è stata introdotta dal Prof. Roberto Pessi, Prorettore alla didattica della LUISS Guido Carli.

Sono intervenuti i Proff. Marcello Cecchetti (Università di Sassari), Raffaele Fabozzi (LUISS), (Ceradi-LUISS), Michel Martone (LUISS) e Pasquale Sandulli (Università di Perugia). Modera il Prof. Giuseppe Di Gaspare, direttore della rivista “Amministrazione in Cammino”, con conclusioni del Prof. Gustavo Visentini, Direttore Scientifico della Fondazione Bruno Visentini.


Allegati: Monti_solidariet�-generazionale.pdf

Commenta