Condividi

Fincantieri, accordo con la Us Navy: contratto da 15 milioni di dollari

Fincantieri è stata selezionata insieme ad altre cinque società statunitensi per progettare e sviluppare un modello di nave militare multiruolo da mettere a disposizione della marina americana. In caso di aggiudicazione della gara, la cifra salirà a 23 milioni di dollari. Decisione definitiva entro giugno 2019

Fincantieri, accordo con la Us Navy: contratto da 15 milioni di dollari

La marina militare statunitense ha assegnato a Fincantieri, tramite la sua controllata Usa Marinette Marine, un contratto da 15 milioni di dollari per lo studio e lo sviluppo del proprio progetto Fremm finalizzato al programma della Us Navy Ffg(X), dedicato alle navi militari multiruolo di futura generazione.

L’obiettivo della marina è incentivare il settore industriale e bilanciare costi e capacità così da raggiungere il miglior compromesso possibile. Oltre a Fincantieri, il governo Usa ha selezionato altre cinque compagnie chiedendo loro di proporre dei progetti ultimati entro il prossimo giugno 2019, per poi procedere alla scelta definitiva. Tutti i contratti stipulati prevedono l’opzione di far crescere gli appalti fino alla cifra di 23 milioni di dollari in caso di “vittoria”.



Il fabbisogno della marina militare statunitense è di 52 piccole navi di superficie, gran parte delle quali saranno navi da combattimento costiero.

Per rendere la versione Fremm conforme agli standard progettuali statunitensi, Fincantieri collabora insieme ai gruppi Gibbs&Cox e Trident Maritime Systems. In caso di aggiudicazione della gara, il team interamente americano costruirebbe le fregate presso i cantieri statunitensi del gruppo triestino.

“È un onore per noi vedere il modello Fremm selezionato dalla Us Navy in quanto progetto moderno, tecnologicamente avanzato, una nave già in servizio e a elevate prestazioni, che più si avvicina ai requisiti del nuovo programma americano – ha commentato Giuseppe Bono, amministratore delegato di Fincantieri -. Profonderemo il nostro impegno per continuare a svolgere un ruolo per supportare la Us Navy nella sua strategia di sviluppare navi militari di dimensioni contenute, obiettivo fondamentale a lungo termine non solo per il rinnovo della flotta, ma anche per accrescere la capacità di esportazione navale degli Stati Uniti”.

La presenza di Fincantieri nel mercato Usa è in crescita, sostenuta da investimenti e acquisizioni. La Fincantieri Marinette Marine è stata costituita dal gruppo guidato da Bono nel 2008 ed ha acquisito nel tempo anche altri cantieri statunitensi, investendo oltre 100 milioni di dollari.

Commenta