Condividi

Fiat: addio a Piazza Affari, da lunedì Fca a Milano e Wall Street

Dopo oltre un secolo il titolo del Lingotto si appresta ad abbandonare la Borsa di Milano – Da lunedì Fca esordirà a Piazza Affari a Wall Street, presso il Nyse – L’esercizio del diritto di recesso da parte di alcuni azionisti costerà 417 milioni di euro alla società.

Fiat: addio a Piazza Affari, da lunedì Fca a Milano e Wall Street

Fiat al passo d’addio. Oggi infatti, l’ultimo giorno del Lingotto a Piazza Affari, dopo 111 anni di quotazione in Borsa. Il nuovo titolo della società dopo la fusione con Chrysler, Fca, debuttera lunedì al New York Stock Exchange e a Milano.

Cambierà anche la sede legale della Fiat: non più Torino, ma in Olanda, mentre il quartier generale finanziario sarà a Londra. Tra i piani della società ci sono anche forti investimenti, almeno 50 milioni di euro, per rilanciare il brand Alfa Romeo e lanciare nuovi modelli.



I vertici del gruppo, intanto, non chiudono la porta ad un’eventuale nuova fusione anche se, avverte John Elkann, la famiglia Agnelli “non ha nessuna intenzione di vendere”.

Nei suoi ultimi giorni a Piazza Affari, Fiat non ha registrato performance particolarmente positive, anzi. Anche nella mattinata di oggi il titolo del Lingotto segna un ribasso superiore all’1%, in scia all’andamento negativo del listino italiano.

La società, infine, dovrà versare una somma complessiva di 417 milioni di euro agli azionisti che hanno esercitato il diritto di recesso.

Commenta