Condividi

Eurizon: vola l’utile, in crescita il patrimonio netto

Nei primi nove mesi del 2021, la società del gruppo Intesa Sanpaolo ha registrato un utile netto di oltre 577 milioni, in rialzo del 36% – Forte crescita per la partecipata Penghua Fund Management – L’Ad Perissinotto: “Periodo molto positivo sia in Italia che all’estero”

Eurizon: vola l’utile, in crescita il patrimonio netto

Pioggia di utili per Eurizon, la società di asset management di Intesa Sanpaolo guidata da Saverio Perissinotto. Nei primi nove mesi del 2021 Eurizon ha registrato un utile netto pari a 577,7 milioni di euro, in aumento del 36% sullo stesso periodo del 2020. In forte rialzo (+27%) anche il margine da commissioni, salito a quota 886,6 milioni di euro, mentre il cost/income ratio si è posizionato sotto al 19%, riducendosi ulteriormente rispetto al livello di 21,7% di settembre 2020.

Da gennaio 2021, il patrimonio netto è cresciuto del 3,6% a 432 miliardi di euro, “favorito dai flussi di raccolta sia in Italia che all’estero e dall’andamento dei mercati”, spiega la società in una nota. Nei primi 9 mesi del 2021 la raccolta netta è aumentata a 7,5 miliardi di euro. Molto positivi i flussi sui fondi aperti, con 7,8 miliardi, grazie principalmente al contributo dei fondi bilanciati (+3 miliardi), azionari (+2,8 miliardi) e obbligazionari (+2,1 miliardi). Guardando al solo terzo trimestre, i flussi complessivi hanno registrato una forte accelerazione, arrivando a quota 5,6 miliardi, “un terzo dei flussi dell’industria del risparmio gestito in Italia, di cui 4,1 miliardi sui soli fondi aperti”, fa sapere Eurizon, che sottolinea poi i risultati raggiunti da Penghua Fund Management.



La società cinese (partecipata al 49%) a fine settembre ha superato i 130 miliardi di euro di patrimonio, in crescita del 27% da inizio anno e del 31% su dodici mesi, con una raccolta che ha sfiorato i 20 miliardi di euro nei primi nove mesi del 2021. L’hub nell’Est Europa, invece, chiude il terzo trimestre 2021 con un patrimonio di 3,7 miliardi di euro.

“I risultati raggiunti in termini di raccolta netta e redditività espressa caratterizzano questi primi trimestri del 2021 come un esercizio molto positivo per Eurizon, frutto del grande lavoro di squadra delle persone della divisione asset management insieme alle reti distributive del gruppo Intesa Sanpaolo e alla clientela istituzionale terza. Anche all’estero prosegue il nostro percorso di crescita e sviluppo dove sono stati realizzati importanti risultati”, commenta – ha commentato l’amministratore delegato di Eurizon, Saverio Perissinotto. 

Insieme ai conti dei primi nove mesi del 2021, la società ha annunciato anche la propria adesione alla Net Zero Asset Managers Initiative, l’alleanza che raggruppa le società di gestione del risparmio impegnate a sostenere l’obiettivo di emissioni nette zero di gas serra entro il 2050, e all’Institutional Investors Group on Climate Change (IIGCC), l’organismo europeo per la collaborazione degli investitori sul cambiamento climatico che agiscono per favorire la riduzione delle emissioni di carbonio.

Commenta