Condividi

Eugenio Rosasco, primo presidente di Mediobanca: un personaggio da riscoprire

Eugenio Rosasco, primo presidente di Mediobanca, è un personaggio sconosciuto ai più: l’Archivio storico dell’istituto di Piazzetta Cuccia, diretto da Fulvio Coltorti, l’ha onorato con un convegno a Como ricco di testionianze che glorificano l’opera del banchiere ed imprenditore tessile

Eugenio Rosasco, primo presidente di Mediobanca: un personaggio da riscoprire

Una relazione di Fulvio Coltorti (responsabile dell’Archivio Storico Mediobanca “Vincenzo Maranghi”) ha fatto conoscere – in un convegno promosso a Como da Mediobanca – quell’interessante, ma poco noto, personaggio che fu Eugenio Rosasco, primo presidente della merchant bank milanese. Rosasco era un personaggio fortemente legato all’economia comasca, ma allo stesso tempo con uno standing internazionale grazie ai suoi numerosi interventi a convegni e mostre all’estero. Industriale serico, titolare con il fratello di un’impresa ereditata dal padre Enrico, nella quale profuse innovazioni e dinamismo commerciale, si distinse per il suo antifascismo che ne fece il compagno ideale di personaggi come Raffaele Mattioli, Adolfo Tino ed Enrico Cuccia. Rosasco resse la presidenza nei primi 12 anni di Mediobanca condividendo tutte le operazioni che scaturirono dalla fantasia del giovane Enrico Cuccia, dimostrando la grande serietà ed efficacia del lavoro di Mediobanca. Di quel periodo sono da segnalare per Mediobanca l’organizzazione snella ma al tempo stesso ricca di alte competenze, la messa a punto di una metodologia di concessione dei crediti che rappresenta un unicum nella storia bancaria del nostro paese e forse non solo (perdite pari allo 0,001% degli importi erogati), la realizzazione di “new ventures” tipiche delle banche d’affari (tra cui merchant banks e trading companies operanti soprattutto con l’Africa), la stipula degli accordi con i prestigiosi partner internazionali che negli anni successivi accompagneranno il futuro dell’istituto di via Filodrammatici.

Il convegno, ricco di numerosi interventi, è stato anche l’occasione per presentare un bel libro con la storia dell’impresa dei Rosasco, la Tessitura serica meccanica Enrico Rosasco, realizzato da studenti e docenti della Scuola I.S.I.S. Paolo Carcano grazie alle fonti documentali conservate presso l’archivio del Museo della Seta di Como (la versione elettronica del libro è scaricabile dal sito dell’Archivio Storico di Mediobanca).



Commenta