Condividi

Erroraccio Tesco: conti sbagliati sulle previsioni, il titolo sprofonda

Dopo tanti profit warning, l’ultimo dei quali ad agosto, il numero tre mondiale della distribuzione scopre di aver sbagliato anche le stime sull’utile semestrale, sovrastimato di ben 315 milioni di euro – Il nuovo Ceo cerca di rassicurare i mercati, ma le azioni sono bersagliate dalle vendite a Londra.

Erroraccio Tesco: conti sbagliati sulle previsioni, il titolo sprofonda

Una svista nel riportare una cifra, un po’ di confusione sulle tabelline, una calcolatrice difettosa. Il motivo è difficile da stabilire, fatto che sta che hanno sbagliato i calcoli. E di tanto. Tesco, colosso britannico dei supermercati, si è accorta di aver commesso un clamoroso errore nelle previsioni sugli utili semestrali, sovrastimandoli addirittura di 250 milioni di sterline, pari a 315 milioni di euro. 

La notizia fa seguito a una serie di profit warning, l’ultimo dei quali arrivato ad agosto, e naturalmente ha subito innescato la corsa alle vendite sulla Borsa di Londra, dove in mattinata il titolo di Tesco è arrivato a perdere oltre 10 punti percentuali. 



“Operiamo con integrità e trasparenza – ha assicurato David Lewis, Ceo in carica dal primo settembre – . Presto saranno resi noti i risultati dell’indagine”. 

Lo scorso 23 agosto, Tesco ha annunciato una riduzione del 75% del dividendo del primo semestre. Il gruppo, che è al terzo posto mondiale della distribuzione dietro la statunitense Wal-Mart e la francese Carrefour, aveva anche annunciato che l’utile operativo dell’anno sarebbe sceso a 2,4-2,5 miliardi di sterline (3-3,15 miliardi di euro), al di sotto delle attesi dagli analisti (2,7-2,8 miliardi di sterline). 

L’errore di stima ha fatto slittare di tre settimane la pubblicazione della semestrale, attesa per la prossima settimana, e il consiglio d’amministrazione ha incaricato Deloitte “di fare una revisione indipendente e globale” con il supporto dei consiglieri giuridici di Tesco.

Commenta