Condividi

Draghi: “Cinque emergenze ma niente casacche”

Nel primo Cdm il premier ha elencato ai suoi ministri le priorità dell’azione di governo, invitando tutti alla compattezza: “L’unità è un dovere”.

Draghi: “Cinque emergenze ma niente casacche”

Ambiente, pandemia, coesione sociale, economia e scuola. Nel primo Consiglio dei ministri il neo premier Mario Draghi, subito dopo aver giurato al Quirinale insieme alla sua folta squadra, ha ricordato a tutti le cinque emergenze di questo esecutivo. Soprattutto ha ricordato che non ci dovranno essere lotte di bandiera: “L’unità qui non è un’opzione, ma un dovere”, ha detto. Insomma il messaggio è chiaro: dimenticate le casacche, si lavora tutti insieme: “Lo so che vi chiedo un sacrificio – premette – e so anche che ci sono sensibilità diverse, che alcuni tra voi hanno storie alternative, che ci sono politici e tecnici. Non dobbiamo permettere che questa diversità sia un limite, ma per farlo ognuno deve rinunciare a qualcosa per occuparci dell’interesse nazionale”.

Il capitolo più impellente rimane quello sanitario, vale a dire la gestione della pandemia: ci sarà un nuovo piano per la vaccinazione di massa e Draghi ha già promesso il massimo sforzo: “Farò il possibile per accelerare”, anche perchè l’ex presidente della Bce è consapevole che questa è l’unica strada per far ripartire anche l’economia. L’altro problema infatti si chiama economia e soprattutto occupazione, con la scadenza del blocco dei licenziamenti ormai imminente. Ai ministri che lo ascoltano, Draghi spiega che non basta difendere i posti di lavoro che abbiamo, ma crearne altri andando oltre la logica dei sussidi. E poi c’è la scuola, sulla quale il premier ha già fatto capire che ci saranno novità. Insomma, si parte.

One thought on “Draghi: “Cinque emergenze ma niente casacche”

  1. Penso che sia un giusto appello a tutte le forze politiche a mettere da parte le contrapposizioni e
    lavorare in accordo per il bene comune del Paese ma occorre individuare in che modo tecnico
    di risolvere le questioni socoeconomicche che si sono determinate con lo svilupparsi della pandemia.

    Reply

Commenta