Condividi

Crociere, la Cina vuole una nave di lusso: nella partita Carnival e Fincantieri

La società anglo-americana Carnival Corp ha siglato un memorandum d’intesa con la China State Shipbuilding Corporation per una possibile joint venture che includerebbe anche Fincantieri.

Crociere, la Cina vuole una nave di lusso: nella partita Carnival e Fincantieri

La Cina valuta la possibilità di realizzare la sua prima nave da crociera di lusso, in modo da espandere il turismo domestico. Per realizzare l’opera, il primo Paese al mondo nella classifica dei costruttori di navi punterebbe a una collaborazione con Carnival Corp e Fincantieri. 

La società anglo-americana ha già siglato un memorandum d’intesa con la China State Shipbuilding Corporation (CSSC), quotata alla borsa di Shanghai, e il documento parla di una possibile joint venture che includerebbe anche Fincantieri.



Secondo le previsioni del governo di Pechino, in Cina il settore delle navi da crociera è destinato a diventare uno dei più grandi al mondo, con 4,5 milioni di passeggeri stimati entro il 2020. 

Il settore cantieristico cinese, che ha superato la Corea del Sud al primo posto nel mondo nel 2010, ha conosciuto un periodo di difficoltà, al punto che il governo locale è intervenuto con sussidi per incoraggiare, ad esempio, le società marittime all’acquisto di nuove navi. 

Commenta