Condividi

Coppa Italia: Juventus in finale, andrà a caccia del poker

La Juve vince anche la gara di ritorno e si qualifica alla finale della Coppa per il quarto anno consecutivo: dopo le vittorie del 2015, 2016 e 2017, il prossimo 9 maggio a Roma tenterà il pokerissimo.

Coppa Italia: Juventus in finale, andrà a caccia del poker

Quarta finale di Coppa Italia consecutiva per la Juventus, che il 9 maggio a Roma andrà a caccia del poker per migliorare il record da essa stessa stabilito l’anno scorso, quando vincendo la finale con la Lazio vinse la terza coppa di fila. Questo è il verdetto della gara di ritorno della semifinale contro l’Atalanta, che i bianconeri affrontavano forti dello 0-1 dell’andata a Bergamo.

Bastava non prendere gol e farne uno per essere tranquilli, ed è andata proprio così: gli uomini di Allegri impostano una gara di controllo e rischiano poco, a parte il brivido sul palo colpito da Papu Gomez dopo un errore di Benatia. Poco dopo è Douglas Costa a colpire la traversa, mentre a un quarto d’ora dalla fine arriva il rigore che sblocca la partita: fallo su Matuidi (il Var conferma ma qualche dubbio rimane), trasforma Pjanic. Finisce così 1-0 per la Juventus, lo stesso risultato dell’andata ma stavolta nel gelido pomeriggio di Torino.



La Juventus è la squadra che ha vinto più volte la Coppa Italia nella storia: è accaduto 12 volte (a maggio potrebbe essere la 13esima), con anche 5 finali perse, di cui l’ultima nel 2012 contro il Napoli. Poi, dal 2015 ad oggi, percorso netto con tre finali e tre vittorie. L’Atalanta invece aveva vinto la competizione solo nel 1963, perdendo poi due finali: una col Napoli di Maradona nel 1987, l’altra nel 1996 contro la Fiorentina.

Commenta