Condividi

Cina, nuove regole su trasparenza e fisco

Secondo le prime anticipazioni, le nuove regole fortemente volute dal premier Li Keqiang, le società saranno d’ora in poi obbligate a consegnare rapporti annuali alle autorità preposte all’industria e al commercio, tra il primo gennaio e il 30 giugno di ogni anno.

Cina, nuove regole su trasparenza e fisco

Una serie di nuovi regolamenti entrano in vigore oggi in Cina al fine di assicurare maggiore integrità e credibilità tra le società della Repubblica popolare. Secondo le prime anticipazioni, le nuove regole fortemente volute dal premier Li Keqiang, le società saranno d’ora in poi obbligate a consegnare rapporti annuali alle autorità preposte all’industria e al commercio, tra il primo gennaio e il 30 giugno di ogni anno. 

Il documento dovrà contenere informazioni come contatti, utili, pagamenti di tasse, attività di business inclusi dettagli di nuove sussidiarie e acquisti di quote. Le aziende che violeranno queste disposizioni per tre anni consecutivi finiranno in una lista nera che impedirà loro di far domanda di prestiti, fra le atre cose. A partire da oggi, le società dovranno osservare le Tax Credit Management Measures e le Measures on Disclosing Information on Major Illegal Tax Cases promulgate dalle autorità fiscali cinesi. 



Questi due regolamenti hanno lo scopo di stabilire meccanismi fiscali atti a punire l’evasione fiscale e a migliorare il sistema in generale. Il credito fiscale sarà diviso in livelli tra A e D. Il livello D sarà quello inferiore. I contribuenti al livello D potranno subire alte penalizzazioni e restrizioni nelle loro operazioni e nel finanziamento. Inoltre i produttori e i distributori di materiale medico dovranno seguire le linee guida stabilite dalla State Food and Drug Administration. 


Allegati: China Daily

Commenta