Condividi

Carburanti: nuova discesa dei prezzi per crollo petrolio

Secondo il monitoraggio di Quotidiano Energia, i tagli più decisi sono quelli praticati da Eni: -0,8 cent/litro su benzina e 0,5 su diesel.

Carburanti: nuova discesa dei prezzi per crollo petrolio

Si consolida il trend di discesa dei prezzi raccomandati dei carburanti, sulla scia della picchiata dei mercati internazionali. A guidare i nuovi tagli, secondo il monitoraggio di Quotidiano Energia per il Servizio Check-Up Prezzi, è Eni, che ha ribassato i prezzo di 0,8 e 0,5 cent/litro su benzina e diesel, portando il prezzo della verde a un soffio dagli 1,7 euro/litro. Ma decise limature sono state compiute anche da TotalErg (-0,5 cent sulla benzina) e Shell (-0,5 cent su entrambi i prodotti), oltre che dalle no-logo.

Di conseguenza, calano i prezzi medi sul territorio nazionale. A seconda del distributore il prezzo per la verde va dagli 1,706 euro/litro di Eni all’1,730 di Q8, mentre le no-logo si attestano di media a 1,569. Per il diesel si passa dall’1,627 euro/litro di Esso all’1,652 di Q8 (no-logo a 1,483). Il Gpl, infine,  tra 0,674 euro/litro di Shell e 0,697 di IP (no-logo a 0,667).



Commenta