Condividi

Borsa: il crollo della pubblicità affossa Mediaset

Il titolo del Biscione è bersagliato dalle vendite a Piazza Affari dopo la pubblicazione dei dati sulla raccolta pubblicitaria nel mese di agosto: gli investimenti pubblicitari sono scesi dell’11,3% su base annua (-2,7% da inizio anno), ma il comparto televisivo ha registrato un crollo ancora superiore, pari al -18% (+0,9% da inizio anno).

Borsa: il crollo della pubblicità affossa Mediaset

Giovedì nero a Piazza Affari per il titolo Mediaset, che a pochi minuti dalla chiusura lascia sul campo oltre cinque punti percentuali, a 2,66 euro. Quello del Biscione è il peggior ribasso dell’intero Ftse Mib.

Ad innescare l’ondata di vendite sulle azioni Mediaset è stata la pubblicazione di numeri particolarmente negativi sulla raccolta pubblicitaria nel mese di agosto.  



Il periodo in questione è tradizionalmente debole per tutto il settore, ma il risultato di quest’anno è peggiore delle attese più pessimiste: in generale, gli investimenti pubblicitari sono scesi dell’11,3% su base annua (-2,7% da inizio anno), ma il comparto televisivo ha registrato un crollo ancora superiore, pari al -18% (+0,9% da inizio anno).

Commenta