Condividi

Bollette 28 giorni, da aprile fatturazione mensile: ma occhio agli aumenti

Entro il 5 aprile tutte le compagnie telefoniche si adegueranno alla nuova tariffazione mensile, abbandonando quella a 28 giorni – Sono in arrivo però aumenti per i consumatori, previsti in media dell’8,6% (ovvero proprio la mensilità in più che verrà a mancare col ritorno alle 12 mensilità).

Bollette 28 giorni, da aprile fatturazione mensile: ma occhio agli aumenti

Da aprile tornano a tutti gli effetti, e per tutti, le bollette mensili. L’ultimo giorno utile per adeguarsi è il 5 aprile, ma le compagnie telefoniche si stanno gradualmente uniformando: la prima ad abbandonare la tariffazione a 28 giorni, contestata dall’Agcom quasi un anno fa e ora vietata per legge con l’ultimo decreto fiscale dello scorso novembre, è stata Tre, che sin dal 24 marzo si è messa in regola, mentre Wind, che fa parte dello stesso gruppo, lo farà il 5 aprile così come Fastweb per quanto riguarda il fisso e il mobile in abbonamento (per le ricaricabili ha provveduto il 26 marzo). Anche Vodafone è tornata alla bolletta mensile da domenica 25 marzo, mentre Tim ha annunciato sul proprio sito che lo farà dal primo aprile, giorno di Pasqua.

In attesa di affrontare il tema dei rimborsi – previsti sotto forma di giorni di traffico gratuito da una delibera dell’Agcom, sospesa però dal Tar del Lazio che ha accolto il ricorso degli operatori telefonici – l’argomento del momento sono i possibili aumenti in arrivo, visto che alcune compagnie hanno mal digerito il ritorno alle 12 mensilità annue (col sistema della tariffazione a 4 settimane le mensilità erano diventate 13) e faranno ricadere il fisiologico calo del 8,6% degli introiti sui consumatori. Dovrebbe essere proprio quello, mediamente, l’aumento previsto sulle nuove bollette mensili: per il mese di aprile, i clienti di Wind Tre non subiranno comunque nessun aumento, mentre Vodafone ne ha già messi in conto due, il 10 giugno per il canone mensile delle Sim dati (sia ricaricabile che abbonamento) e il 10 luglio per la rete fissa, entrambi pari a 1,5-2 euro al mese. Tim e Fastweb non hanno ancora fornito dettagli.



Commenta