Condividi

Ben Ammar: proposta Trujillo per Telecom Italia? E’ Disneyland, nessun contatto

“Non so cosa sia il progetto Adriano – ha aggiunto il consigliere delegato –. Telecom Italia è una bella signora che tutti amano, ben venga chi porta soldi, ma Telecom non è in vendita”.

Ben Ammar: proposta Trujillo per Telecom Italia? E’ Disneyland, nessun contatto

“Quella è una proposta che forse viene da Disneyland, nel senso che non ne sappiamo niente, non conosciamo Trujillo e non ci ha contattato”. Così Tarak Ben Ammar, all’uscita dal cda di Telecom Italia, ha liquidato la cordata che l’ex ceo di Orange e Telstra starebbe mettendo insieme per rilevare l’ex incumbent italiano delle tlc. “Ben venga chi porta soldi -ha continuato il finanziere franco-tunisino – ma Telecom non è in vendita. Comunque, l’interesse di Trujillo dimostra che Telecom è una bella signora e che tutti la amano”. Naguib Sawiris compreso.

A confermarlo è stato il consigliere di Orascom, Khaled Bishara, ieri impegnato nella presentazione della quotazione in Borsa di Italiaonline. Il braccio destro di Sawiris ha confermato che Orascom “ha sempre un interesse” per Telecom Italia. Ma , per quanto riguarda Trujillo, “con cui abbiamo lavorato nel 2004 per la due diligence di Wind non c’è nessun collegamento, nessun contatto”, ha voluto sottolineare Bishara.



Non è stato questo, però il tema del lungo consiglio di amministrazione (otto ore circa) di Telecom Italia, in forte crescita sul listino di Piazza Affari +1,86%, dominato dalla richiesta di proroga dei termini chiesta da Fintech per l’acquisto di Telecom Argentina,. 

La durata , in questo caso, non è legata a dissensi come ha tenuto a sottolineare Ben Ammar: “E’ stata una riunione non difficile, molto produttiva, positiva e proattiva”.

Commenta