Condividi

Banco Bpm, Verona pesa sui conti: 1,6 miliardi di rosso nel 2016

Le rettifiche sui crediti, derivanti soprattutto da Verona, pesano sul bilancio 2016 del Banco Bpm, la terza banca italiana nata dalla recente fusione tra il Banco Popolare e la Bpm

Banco Bpm, Verona pesa sui conti: 1,6 miliardi di rosso nel 2016

Banco Bpm ha chiuso il 2016 con una perdita netta di 1,6 miliardi, risultato di un rosso da 1,7 miliardi per l’ex Banco Popolare e di un utile da 72,7 milioni per l’ex Bpm. Nel solo quarto trimestre la perdita è stata di 968 milioni, a fronte dei 676 milioni previsti dagli analisti. A pesare sui conti sono in particolare le rettifiche nette su crediti, pari a 2,96 miliardi di cui 1,6 miliardi legati al rafforzamento delle coperture previste dal piano di integrazione tra i due istituti.

I proventi operativi si sono attestati a 4,7 miliardi (3,1 Banco e 1,7 Bpm), con margine di interesse a 2,1 miliardi (1,3 e 789 milioni) e commissioni nette a 1,9 miliardi (1,3 e 585 milioni). Gli oneri operativi sono pari a 3,76 miliardi (2,5 e 1,3), per un rapporto cost/income al 79,3%. Quanto alla solidità patrimoniale, il coefficiente Cet1 fully phased è all’11,42%.



Commenta