Condividi

Banca Ifis cede 226 milioni di euro di Npl

Oggetto dell’operazione è un portafoglio di crediti di difficile esigibilità del valore nominale di oltre 226 milioni di euro corrispondente a circa 20mila posizioni.

Banca Ifis cede 226 milioni di euro di Npl

Banca IFIS annuncia di aver sottoscritto un contratto di cessione di un portafoglio di Non-Performing Loans unsecured nel settore del credito al consumo domestico con una società operante nel mercato finanziario. Oggetto dell’operazione è un portafoglio di crediti di difficile esigibilità del valore nominale di oltre 226 milioni di euro corrispondente a circa 20mila posizioni. Il portafoglio, ceduto sul mercato secondario del credito al consumo, è composto da crediti con ageing avanzato.

“L’operazione rientra nella fisiologica strategia che la Banca ha adottato nel settore dei crediti di difficile esigibilità – è il commento di Andrea Clamer, responsabile dell’Area NPL di Banca Ifis – e testimonia, al contempo, la capacità dell’Area NPL di creare sinergie di valore con player italiani ed internazionali attivi nel mercato primario e secondario domestico dei Non-Performing Loans”.

A inizio pomeriggio, in una seduta in cui Piazza Affari intorno alle 15 è in territorio positivo, Banca Ifis perde in Borsa più del 2% a 17,78 euro per azione.

Commenta