Azioni Ferrari, quotazioni del titolo RACE in Borsa

Tutto quello che c’è da sapere per rimanere aggiornati sul mercato finanziario. Informazioni, andamento e grafico in tempo reale sulle quotazioni in borsa dei maggiori titoli sui listini mondiali.

Ferrari
Modello di Ferrari

Codice ISIN: NL0011585146
Settore: Beni di consumo durevoli
Industria: Veicoli a motore


Le azioni di Ferrari sono quotate sul mercato italiano all’indice MTA con il ticker RACE.

Guarda lo storico della quotazione del titolo sull’inidice MTA

Descrizione Azienda

Ferrari S.p.A. è una casa automobilistica italiana fondata da Enzo Ferrari nel 1947. Ferrari è uno tra i marchi del lusso leader a livello mondiale e si occupa della progettazione, produzione e vendita di auto sportive di lusso ad alte prestazioni. Ha un suo reparto corse che corre nei maggiori campionati automobilistici tra cui la Formula Uno dove è la scuderia più titolata.

La sua sede è a Maranello in provincia di Modena.

Ferrari ha una grande tradizione nella costruzione di supercar e si è sempre distinta per il stile e per il suo famoso colore “rosso Ferrari”.

Il brand è tra i marchi più conosciuti e influenti al mondo. Il simbolo ufficiale è un cavallino rampante, derivato da quello in uso durante la prima guerra mondiale dall’aviatore italiano Francesco Baracca. Il cavallino rampante è un marchio registrato della Ferrari.

Il marchio Ferrari è simbolo di unicità, innovazione, prestazioni sportive all’avanguardia e design italiano.

Ferrari fa parte del Gruppo Fiat dal 1969 quando la famiglia Agnelli venne in soccorso di Enzo Ferrari e alla difficoltà derivate dalla faida con Henry Ford II.

Nel 2013, viene incorporata nella società di diritto olandese New Business Netherlands N.V., venendo rinominata Ferrari N.V. Il 21 ottobre 2015 il 10% del 90% di Ferrari N.V. posseduto da FCA viene quotato a New York ad un prezzo iniziale dell’IPO di 52 dollari.

Dal 2016 Ferrari fa parte del gruppo Exor ed è quotata alla Borsa Italiana. Viene scorporata da FCA (gruppo nato dalla fusione del gruppo FIAT con la statunitense Chrysler Group) mediante l’assegnazione di un’azione Ferrari ogni 10 azioni FCA possedute dagli azionisti ad un prezzo iniziale di 43,44 euro,

Le azioni di Ferrari sono quindi quotate sia al NYSE che nell’indice FTSE MIB della Borsa di Milano con il ticker RACE.

Il presidente attuale è John Elkann mentre il nuovo l’amministratore delegato è Benedetto Vigna.

I principali azionisti di Ferrari sono:

  • Exor N.V. 24,05%
  • Piero Ferrari 10,23%
  • T.Rove Price Associates Inc. 4,33%
  • BlackRock Inc. 3,85%

Il resto è dato dal mercato flottante.

Tramite patto parasociale Exor e Piero Ferrari hanno un accordo che permetto loro di controllare il 51,05% dei diritti di voto.

A dicembre 2020 le azioni di Ferrari hanno raggiunto il massimo storico venendo scambiate a circa 186 euro.

Attualmente le azioni hanno un valore di 165,90 euro.

Approfondimento economico e finanziario dell’azienda

Enzo Ferrari muove i primi passi nel 1929 fondando la Scuderia Ferrari, il reparto corse dell’azienda.

Il simbolo ufficiale della Ferrari è un cavallino rampante su sfondo giallo. Il cavallino deriva da quello in uso dall’aviatore Francesco Barreca. Il simbolo fu ceduto personalmente dalla madre dell’aviatore come portafortuna a Enzo Ferrari nel 1923. Lo sfondo giallo, invece, è stato scelto da Enzo Ferrari in riferimento ai colori dello stemma della città di Modena.

Finita la seconda guerra mondiale, il 12 marzo 1947 Enzo Ferrari fondò ufficialmente il marchio automobilistico Ferrari. La prima vettura a portare questo nome fu la 125S.

La Scuderia Ferrari si concentrò, sul neo costituito campionato mondiale di Formula 1. Il debutto avenne nel 1950. Ad oggi, è la squadra piu titolata della manifestazione.

Ferrari ottenne grandi risultati a livello sportivo ma cadde comunque in una crisi finanziaria. In questo periodo Henry Ford II, proprietario del gruppo Ford, provò a comprare l’azienda ma la trattativa si arenò per le pretese di Enzo Ferrari.

Nel 1965 Fiat annuncia la collaborazione con Ferrari con lo scopo di attuare un comune programma per la costruzione di propulsori sportivi, che decretò la nascita del marchio Dino.

Dal 1969 Ferrari entra a far parte del Gruppo Fiat, mantenendo comunque la propria autonomia.

Con la scomparsa di Enzo Ferrari nel 1988, il pacchetto azionario divenne per il 90% di Fiat. Il resto del pacchetto invece passò al figlio Piero Ferrari.

A novembre 1991 viene nominato presidente di Ferrari, Luca Cordero di Montezemolo, già direttore sportivo del reparto corse dal 1974 al 1977. Montezemolo è stato presidente dall’azienda fino a ottobre 2014 quando venne nominato al suo posto Sergio Marchionne. Marchionne rimase in carica per quattro anni fino alla sua morte a luglio 2018. Da allora il presidente è John Elkann.

Nel 2006 Fiat ha ceduto il 5% delle azioni ad una società finanziaria degli Emirati Arabi Uniti, la Mubadala. Ad Abu Dhabi, la Mubadala, ha promosso anche la costruzione del Ferrari World, il più grande parco a tema al mondo. Nel 2010 Il Gruppo Fiat riacquista il possesso di queste azioni.

Nel 2013 Ferrari viene incorporata con la New Business Netherlands N.V. venendo rinonominata Ferrari N.V.. Nel gennaio 2016 la Ferrari N.V. viene scorporata da FCA, entrando a fare parte del gruppo Exor.

Il 9 marzo 2016 Ferrari ha emesso il suo primo prestito obbligazionario nella storia raccogliendo circa 2,7 miliardi di euro, valore di quasi sei volte all’offerta. Questa obbligazione di 500 milioni di euro, di una durata di sette anni a scadenza 23 marzo 2023, ha una cedola annuale fissa dell’1,5% ed un rendimento dell’1,656%, essendo stata emessa al 98,977% del valore nominale.

Il fatturato nel 2019 è stato di 3,766 miliardi di euro con un utile netto di 625 milioni.

Le ultime notizie su Ferrari

John Elkann Ferrari

Ferrari, balzo dell’utile con ricavi e ebitda in crescita

Il Cavallino ha presentato i conti del secondo trimestre, che registrano un boom dell’utile rispetto a un anno fa. Migliorata la guidance del free cash flow

Auto d'epoca Ferrari 250 GT California

REB Concours a Roma, la regina è la Ferrari California

La giuria della seconda edizione del “Roma Eternal Beauties” (REB) Concours, concorso internazionale riservato alle vetture prodotte dall’inizio del Novecento agli anni ’70, ha incoronato la Ferrari 250 California come regina dell’evento

Btp sul Tesoro

Volano Btp e bond Enel: i mercati non credono alla stretta

Tassi in discesa prima della riunione della Bce e dei dati sull’inflazione Usa: è il segno che i mercati non pensano che le banche centrali modificheranno per ora la politica monetaria espansiva – Il Btp 10 va a ruba tra gli stranieri – Oltre 11,3 miliardi le richieste del bond Enel

Christine Lagarde, presidente della Bce

Le Borse aspettano la Lagarde ma confidano nella continuità

Tutti i riflettori sulla conferenza stampa di domani della Presidente della Bce ma i mercati non si aspettano svolte sul tassi nè l’avvio del tapering – La nomina del nuovo Ceo di Ferrari piace agli analisti ma non scalda la Borsa

Benedetto Vigna Stm

Vigna alla Ferrari: uno scienziato alla guida della Rossa

A sopresa John Elkann ha scelto il genio di Stm (200 brevetti acquisiti) per traghettare il Cavallino nel Grand Prix della mobilità del futuro: dall’entertainment a bordo alla guida autonoma ecco chi è l’uomo che vende i Mems a Apple