Condividi

Auto elettriche boom: sorpasso su benzina e diesel

Per la prima volta l’elettrico supera le vendite delle auto a benzina e a diesel. Grazie ai forti incentivi, gli elettrici e gli ibridi plug-in hanno quasi raddoppiato la loro presenza con il 9,8 e il 9,1% del mercato. A livello europeo, Italia corre più forte per l’elettrificazione dell’auto

Auto elettriche boom: sorpasso su benzina e diesel

Il terzo trimestre del 2021 segna il sorpasso delle vetture elettriche su quelle diesel e a benzina in Europa. Prendendo i dati diffusi dal nuovo report redatto dall’Associazione europea dei produttori di automobili (Acea), durante il terzo trimestre del 2021 le vetture elettriche hanno raggiunto una quota di mercato pari al 39,6% in Europa, contro il 39,5% delle auto a benzina e il 17,6% di quelle diesel, in calo ogni anno di 10 punti. Conseguenza dello scandalo della falsificazione delle emissioni di vetture diesel del gruppo Volkswagen scoppiato 13 anni fa, noto anche come “dieselgate”.

È la prima volta che l’elettrico supera il fossile. Questo risultato è frutto di un cambio di rotta iniziato già nel 2020 in diversi Paesi europei, per un mercato dell’e-mobility che crescerà ad un tasso medio annuo del +41% fino al 2028. Una crescita favorita anche dai numerosi incentivi pubblici e da alcune restrizioni, come l’accesso vietato per le vie del centro delle città per le auto con il motore a scoppio o a diesel.



Nel dettaglio, nonostante la crisi dei semiconduttori, le vetture a benzina hanno resistito bene. Anche se le vendite tra luglio e settembre 2021 hanno subito un forte calo (-35%), con una quota di mercato scesa dal 47,6% dello stesso periodo del 2020 al 39,5% di quest’anno.

Le auto elettriche ibride si aggiudicano la medaglia d’argento, con mezzo milione di vetture vendute (+31,5% su base annua) e un 20,7% di quota mercato nel secondo trimestre del 2021.

Restano indietro le vetture diesel che sono passate dal 27,8% del 2020 al 17,6%, con 381mila nuove immatricolazioni tra luglio e settembre 2021.

A un gradino più basso del podio troviamo invece le auto elettriche 100% a batteria, con un aumento generale delle vendite nel terzo trimestre pari al +56,7% in Europa. Con l’Italia a guidare la classifica (+122%), seguita da Germania (+63%), Francia (+35%) e Spagna (+22%) e una quota di mercato del 9,8%, per un totale di 212.500 nuove immatricolazioni.

Al quinto posto le auto elettriche ibride plug-in o alla spina che hanno conquistato una quota di mercato del 9,1%, con 197 mila nuove immatricolazioni (+43% su base annua). A livello Europeo, l’Italia ha visto la crescita più forte di questa tipologia, con un aumento delle vendite pari al +130,6% nel terzo trimestre del 2021. A seguire Spagna (+87,5%), Francia (+49,5%) e Germania (+37,5%).

Infine, anche le vendite di veicoli a metano (GNV) nel terzo trimestre sono crollate bruscamente (-48,8%). Tale risultato è stato fortemente influenzato dal calo della domanda in Italia (-39%), il mercato più grande per questa tipologia.

Commenta