Condividi

Aruba sceglie Open Fiber: accordo e nuove offerte

Aruba propone nuovi servizi sulla rete Ftth di OF grazie alla connessione a 1 Giga. Proposte per aziende, professionisti e privati per migliorare la digitalizzazione

Aruba sceglie Open Fiber: accordo e nuove offerte

Open Fiber, player italiano in ambito di infrastrutture FTTH, e Aruba,  cloud provider italiano attivo nei servizi di data center, web hosting, e-mail, PEC e registrazione domini, hanno firmato una partnership strategica che consentirà ad Aruba di offrire connessioni in fibra ottica basate sulla rete FTTH (Fiber To The Home, la fibra che arriva direttamente all’interno di case e uffici) di Open Fiber, in grado di raggiungere la velocità di 1 Gbps.

Scendendo nei dettagli dell’accordo, Aruba utilizzerà la rete interamente in fibra ottica con cui Open Fiber sta cablando l’Italia e che ha già raggiunto 11 milioni di unità immobiliari situate in 2.11 comuni italiani. 



Il cloud provider potrà così presentare una doppia offerta, rivolta sia ad aziende e professionisti che a privati. Per i primi saranno disponibili due proposte: Fibra Aruba e Fibra Aruba Extra, partendo da 21,70 euro più Iva al mese, concepite per fornire anche servizi di assistenza prioritaria e sconti legati alla digitalizzazione dell’azienda.

I privati potranno invece accedere a due offerte partendo da 26,47 euro al mese.

Stefano Cecconi, amministratore delegato di Aruba, ha commentato. “Grazie a questa partnership, tutta italiana, i collegamenti in fibra permettono la massima velocità di connessione a Internet e, allo stesso tempo, consentono di beneficiare delle migliori prestazioni di accesso a tutti i servizi, le risorse e i siti dei milioni di clienti ospitati presso i nostri Data Center”.

“La partnership con Aruba, tra i pionieri degli Internet service provider, conferma la validità del modello wholesale only di Open Fiber” ha commentato l’amministratore delegato di Open Fiber Elisabetta Ripa. “Questo accordo rafforza il nostro portafoglio dei servizi rivolto al segmento professionale, abilitando servizi cloud e data center con una partnership tutta italiana”.

Commenta