Condividi

Ansaldo Energia, sindacati: vicina la cessione ai Coreani di Doosan

Sembra ad uno “stadio avanzato” la trattativa per la cessione di Ansaldo Energia ai Coreani di Doosan – A sostenerlo sono le sigle sindacali Fim, Fiom e Uilm in una nota congiunta dopo l’incontro con i vertici dell’azienda – Le parti sociali chiedono “un incontro urgente” con il Governo e minacciano mobilitazioni in tutti gli stabilimenti del Gruppo.

Ansaldo Energia, sindacati: vicina la cessione ai Coreani di Doosan

Avanza sempre più l’ipotesi della cessione di Ansaldo Energia ai Coreani di Doosan. Lo dicono le sigle sindacali Fim, Fiom e Uilm, in una nota congiunta dopo l’incontro con i vertici dell’azienda. La trattativa sarebbe ad “uno stadio molto avanzato”.
Inoltre, esiste una negoziazione ancora ‘aperta’ con gruppi stranieri per la cessione delle attività del settore ferroviario di Finmeccanica, ovvero Ansaldo Sts e Ansaldo Breda.

L’amministratore delegato di Finmeccanica, Alessandro Panso, a detta della parti sociali, «ha riconosciuto» di non avere «le risorse necessarie per sviluppare le attività di tutte le società». Panso avrebbe quindi optato per la «strategia per il Gruppo decisa nello scorso giugno 2011, tesa a concentrare le opportune risorse allo sviluppo dei settori, considerati ‘core business’ ovvero: aeronautica, elicotteristica, elettronica della difesa e spazio».

Al termine dell’incontro con l’ad di Finmeccanica i sindacati hanno chiesto il coinvolgimento del Governo attraverso la Cassa Depositi e Prestiti, come capofila delle possibile acquisizioni industriali, oltre che di Ansaldo Energia, anche di Ansaldo Sts e Ansaldo Breda. «Senza le risposte che attendiamo – hanno detto Fim, Fiom e Uilm – avvieremo immediatamente la mobilitazione in tutti gli stabilimenti coinvolti del Gruppo Finmeccanica».

Commenta