Condividi

A2a, Mol da record nel 2016

L’utility ha approvato i conti preliminari 2016 che vedono un mol record pari a 1,22 miliardi (+16%) e un utile ante imposte, al netto delle svalutazioni, di 350 milioni (dai 76 milioni del 2015).

A2a, Mol da record nel 2016

Il cda di A2A ha approvato i conti preliminari 2016 che vedono un mol record pari a 1,22 miliardi (+16%) e un utile ante imposte, al netto delle svalutazioni, di 350 milioni (dai 76 milioni del 2015). Allo stesso tempo il consiglio ha approvato i risultati del processo di impairment test che ha visto svalutazioni nette di asset, avviamenti e partecipazioni per complessivi 261 milioni – in realta’ le rettifiche sono state di 312 milioni e sono legate principalmente alla centrale di Monfalcone per 202 milioni e ad altri impianti a ciclo combinato per 68 milioni. Gli investimenti sono cresciuti del 22% a 420 milioni e il cash flow operativo e’ stato pari a 230 milioni.

La posizione finanziaria netta, che tiene conto del primo consolidamento di Lgh (di cui A2A detiene il 51%), e’ salita a 3,14 miliardi ma il rapporto con il mol, rispetto al 31 dicembre scorso, si e’ abbassato da 2,8 a 2,6 volte. ‘Abbiamo ot tenuto un risultato molto importante che conferma il continuo miglioramento dei business aziendali, dell’efficienza operativa, della capacita’ di investimento e generazione di cassa’, sottolinea l’ad Valerio Camerano. ‘A fronte di scenari di mercato sfavorevoli e all’interno di un contesto sempre piu’ competitivo, i risultati del 2016 testimoniano la capacita’ di A2A di innovare nella continuita’ – ha dichiarato Giovanni Valotti, presidente del gruppo – Questo conferma la validita’ di un cambio strategico significativo impresso all’azienda’.



Commenta