Condividi

Telecom Italia, slitta a domani Cda su Argentina e Brasile

Rimane fissata a oggi, invece, la scadenza del periodo concesso dal gruppo italiano a Fintech per concludere l’acquisto di Telecom Argentina – Altrettanta attenzione solleva il dossier Brasile: a fine mese prende il via l’asta per l’assegnazione delle frequenze radio.

Telecom Italia, slitta a domani Cda su Argentina e Brasile

La riunione del Consiglio d’amministrazione di Telecom Italia per fare il punto sulle attività in Sud America, inizialmente prevista per oggi, è stata rinviata a domani. Rimane fissata a oggi, invece, la scadenza del periodo concesso dal gruppo italiano a Fintech per concludere l’acquisto di Telecom Argentina

L’operazione rischia di saltare perché il gruppo acquirente è in stato di stress finanziario . Fintech avrebbe perciò proposto a Telecom una sorta di “cessione a tempo” che sarà valutata dal Cda dell’azienda italiana, slittato a domani per lasciare alle autorità argentine il tempo necessario per prendere una decisione sull’eventuale cessione di Telecom Argentina.



La controllata era stata valutata 960 milioni di dollari. Per compensare la mancata o ritardata vendita, il gruppo italiano sta accelerando sul dossier delle torri di trasmissione italiane, con il collocamento in Borsa del 50% del capitale (il 100% è valutato 1 miliardo di euro) da realizzare nel 2015. 

Altrettanta attenzione solleva il dossier Brasile. A fine mese prende il via l’asta per l’assegnazione delle frequenze radio: alla gara non partecipa Oi, uno degli operatori attivi nel Paese, un segnale interpretato dal mercato come l’avvio di un processo di consolidamento, uno scenario che potrebbe portare allo smembramento, con successiva vendite degli asset, di Tim Brasil.

Oggi in apertura a Piazza Affari il titolo Telecom Italia viaggia in rialzo dello 0,82%, a 0,92 euro per azione.

Commenta