Condividi

Telecom: 30 mesi per vendere l’Argentina

L’importo complessivo in arrivo dalla vendita dell’intera partecipazione e dai contratti a essa accessori rimane invariato a 960 milioni di dollari

Telecom: 30 mesi per vendere l’Argentina

Telecom Italia ha firmato gli accordi per modificare il contratto di vendita della partecipazione in Telecom Argentina. Lo comunica la società, precisando che l’importo complessivo in arrivo dalla vendita dell’intera partecipazione e dai contratti a essa accessori rimane invariato a 960 milioni di dollari.

Di questi soldi, “a partire da novembre 2013 sono stati già ricevuti 113,7 milioni di dollari – scrive Telecom Italia in una nota – e un’ulteriore tranche di 215,7 milioni di dollari sarà pagata alla prima data di esecuzione dell’accordo modificato, entro fine ottobre. La vendita della partecipazione di controllo pari al 51% del capitale di Sofora, con pagamento del restante importo, è prevista nei due anni e mezzo successivi, subordinatamente ad approvazione dell’autorità regolatoria argentina”.



Quanto ali adempimenti di Fintech, “saranno garantiti da un pegno di un titolo collaterale del valore di 600,6 milioni di dollari – conclude la nota -. Nel frattempo non ci saranno cambiamenti sostanziali nella governance delle società argentine”.

Commenta