Condividi

Spotify, esordio col botto al Nyse: +26%, a 165,9 dollari

In questo modo l’azienda ha una valutazione di 29,5 miliardi di dollari, rispetto ai 23,5 miliardi delle ultime valutazioni dei giorni scorsi che fissavano il prezzo a 134 dollari ad azione.

Spotify, esordio col botto al Nyse: +26%, a 165,9 dollari

Spotify debutta col botto al New York Stock Exchange. Attraverso una quotazione diretta, che non prevede la gestione della vendita delle azioni da parte delle banche, il gruppo svedese numero uno nello streaming musicale ha iniziato gli scambi a 165,9 dollari, in rialzo del 26% sul prezzo di riferimento fissato dal Nyse.

In questo modo l’azienda ha una valutazione di 29,5 miliardi di dollari, rispetto ai 23,5 miliardi delle ultime valutazioni dei giorni scorsi che fissavano il prezzo a 134 dollari ad azione.



Col passare delle ore però le azioni del colosso di streaming musicale hanno cominciato a ripiegare, chiudendo la seduta del 3 aprile in rialzo del 12,89% a 149,01 dollari. Un prezzo che risulta in calo nel confronto con quello previsto poco prima dell’esordio, pari a 167 dollari.

Commenta