Condividi

Prada, ko utili e ebitda: semestre in perdita dopo un 2013 in positivo per quasi 300 milioni

Alla fine del periodo la società del lusso registra un debito finanziario di 1,4 milioni, contro una posizione finanziaria netta positiva per 295,9 milioni a fine gennaio – Le aspettative per il secondo semestre sono in linea con il primo.

Prada, ko utili e ebitda: semestre in perdita dopo un 2013 in positivo per quasi 300 milioni

Prada ha registrato nel primo semestre, chiuso a fine luglio, un utile netto di 244,8 milioni, in calo del 20,6% rispetto allo stesso periodo del 2013. I ricavi sono aumentati dell’1,3% a 1,75 miliardi, mentre l’ebitda è sceso del 10,6% a 492,8 milioni. Alla fine del periodo la società registra un debito finanziario di 1,4 milioni, contro una posizione finanziaria netta positiva per 295,9 milioni a fine gennaio. Nel solo secondo trimestre l’utile è diminuito del 17,9% a 139,5 milioni, a fronte di ricavi in crescita del 2,9% a 973,6 milioni ed ebitda a 278,9 milioni (-10,1%).

Quanto alle prospettive per l’intero esercizio, Prada si attende un secondo semestre “sostanzialmente in linea con il primo”. “I margini continueranno a essere sotto pressione con qualche marginale miglioramento derivante dalle azioni di riduzione dei costi”, si legge in un comunicato. “Gli investimenti – prosegue la nota – saranno concentrati sulle location strategiche e con alto potenziale, mentre si manterrà la massima attenzione su qualità e creatività”.



Commenta