Condividi

Piazza Affari, al via l’indice dei Brand Made in Italy

Prendono il via stamane gli scambi sul paniere Italia Brands, messo a punto da Borsa Italiana con l’obiettivo di valorizzare “i principali asset intangibili” dei campioni nel made in Italy.

Piazza Affari, al via l’indice dei Brand Made in Italy

Cresce, nonostante le difficoltà ambientali, l’interesse degli operatori internazionali per Piazza Affari. Borsa Italiana segnala che sono oltre 7.400 i fondi facenti capo a 1.600 case di investimento da tutti i continenti e da oltre 45 Paesi che investono nei titoli quotati a Milano e sono continuamente in cerca di nuove opportunità di investimento.

È questa la cornice in cui prendono il via stamane gli scambi sul paniere Italia Brands, messo a punto da Borsa Italiana con il supporto di un panel di esperti settoriali, con l’obiettivo di valorizzare “i principali asset intangibili” dei campioni nel made in Italy.

I titoli inclusi nel paniere sono 22: Autogrill, Brembo, Brunello Cucinelli, Campari, Damiani, De’Longhi, Ferrari NV, Fiat Chrysler Automobiles NV, Fila, Geox, Luxottica Group, Moncler, OVS, Piaggio & C., Pininfarina, Piquadro, Pirelli & C., Safilo Group, Salvatore Ferragamo, Technogym, Tod’s, Yoox Net-A-Porter Group.

La vetrina ‘Italian Listed Brands’ è stata istituita da Borsa Italiana nello scorso mese di ottobre per promuovere i marchi italiani che si distinguono per creatività, eccellenza, intuito imprenditoriale e innovazione, identificati con il supporto di esperti settoriali, tra cui analisti industriali e finanziari sia italiani sia internazionali.

I pesi delle società nel nuovo indice – spiega Borsa Italiana – saranno fissati secondo i requisiti Ucits, con revisione trimestrale dei costituenti in base alle regole di Ftse Russell.

Commenta