Condividi

Mps scarica l’Aqr nel terzo trimestre: perdita da 800 milioni

Il risultato operativo dei nove mesi al netto di rettifiche di valore e voci non ricorrenti cresce invece del 16,6% a 1,6 miliardi – Oggi il titolo ha perso più del 6% a Piazza Affari.

Mps scarica l’Aqr nel terzo trimestre: perdita da 800 milioni

Rosso di 1,15 miliardi per la banca Monte dei Paschi di Siena nei primi nove mesi dell’anno, con un terzo trimestre condizionato dagli esami della Bce che chiude solo lui con una perdita di 797 milioni. Il cda della banca presieduta da Alessandro Profumo ha deciso quindi di scaricare sul terzo trimestre l’esito dell’Aqr della Banca centrale europea: le rettifiche di valore sui crediti nel terzo trimestre ammontano a 1,25 miliardi di cui 790 milioni legate alla valutazione emersa nel corso dell’Aqr della Bce.

Nei nove mesi le rettifiche ammontano a 2,46 miliardi (+60%). Il risultato operativo dei nove mesi al netto di rettifiche di valore e voci non ricorrenti cresce del 16,6% a 1,6 miliardi. La posizione patrimoniale mostra un ratio Cet1 al 12,8%. I dati sono stati pubblicati a mercati chiusi: oggi a Piazza Affari il titolo Mps ha chiuso in forte ribasso, segnando un -6,48% a 0,635 euro.



Commenta