Condividi

Microsoft ripara un bug del… 1995

Nessuno lo sapeva ma il sistema Windows 95 aveva un problema: una porticina del codice permetteva a chiunque di intrufolarsi nel pc e di assumerne il controllo remoto.

Microsoft ripara un bug del… 1995

Il famoso ‘Windows 95’ fu lanciato nell’eponimo anno con grande fanfara. Furono i pazienti compratori accampati nei negozi Windows della Nuova Zelanda i primi ad accaparrarsi il nuovo sistema operativo. Poi, man mano che il sole si levava e il fuso orario avanzava, le frenesia compratrice si estese alle altre città del mondo. Ahimé, nessuno lo sapeva ma il Windows 95 aveva un problema: una porticina del codice permetteva a chiunque di intrufolarsi nel PC e di assumerne il controllo remoto.

L’intrusione era possibile a partire dall’Internet Explorer 3.0. La cosa incredibile – anzi, le due cose incredibili – sono: primo, il ‘bug’ rimase da allora in tutte le successive versioni di Windows, fino all’attuale Windows 8; secondo, nessuno mai se ne accorse, almeno fino ad ora. Fortunatamente, chi finalmente se ne è accorto non è un hacker malevolente, ma la stessa divisione della ‘cybersicurezza’ di Microsoft (IBM X-Force), che sta distribuendo il software corretto.



Commenta