Condividi

Luxottica, la bagarre ai vertici non frena i conti: migliorano fatturato e utile

Nel trimestre il fatturato è salito del 5,5% a 1,88 miliardi – La generazione di cassa ammonta a 316 milioni ed è record per il periodo.

Luxottica, la bagarre ai vertici non frena i conti: migliorano fatturato e utile

Torna il sereno in casa Luxottica, grazie all’ottima trimestrale pubblicata ieri. Il gruppo del lusso italiano, recentemente nella bufera per il cambio al vertice e le difficoltà in Borsa, ha segnato nel terzo trimestre del 2014 un utile netto attribuibile al gruppo di 162 milioni di euro, in progresso del 10,1%. Il risultato netto adjusted risulta di 173 milioni, in crescita del 17,5%. Nel trimestre il fatturato è salito del 5,5% a 1,88 miliardi. I ricavi della divisione wholesale ammontano a 750 milioni (+9,3%) e quelli del settore retail totalizzano 1,13 miliardi (+3,1%). La generazione di cassa ammonta a 316 milioni ed è record per il periodo, come sottolinea una nota del gruppo dopo la riunione del cda ieri.

Nei nove mesi l’utile netto ammonta a 555 milioni (+7%) e il fatturato è in crescita del 2,1% a 5,78 miliardi. Il Cda di Luxottica ha anche cooptato – su proposta del presidente Leonardo Del Vecchio – Adil Mehboob-Khan e Massimo Vian come consiglieri, affidando a quest’ultimo ad interim tutte le deleghe esecutive fino all’ingresso effettivo di Khan che avverrà a gennaio 2015. Lo rende noto un comunicato del gruppo di Agordo. In merito all’uscita di Enrico Cavatorta, ex amministratore delegato, Luxottica rende noto che gli verrà corrisposto un importo pari a 4.000.000 di euro lordi, oltre alle competenze di fine rapporto, a fronte della risoluzione consensuale del rapporto di lavoro.



Commenta