Condividi

Generali conferma strategia e target: dividendi 2021 in crescita

In occasione dell’Investor Day, il Ceo di Generali, Philippe Donnet, fa il punto sullo stato di attuazione del piano della compagnia e apre all’ipotesi di ulteriori acquisizioni: “Pronti a cogliere opportunità nel Vita e nella previdenza complementare”.

Generali conferma strategia e target: dividendi 2021 in crescita

Generali conferma la strategia con orizzonte al 2021 e, nonostante la pandemia, non modifica gli obiettivi finanziari. Lo comunica il Leone nell’aggiornamento del piano strategico triennale, pubblicato mercoledì mattina. Il gruppo ribadisce quindi l’impegno a raggiungere i target fissati dal piano Generali 2021:  

  • aumento degli utili per azione del 6%-8% annuo;
  • dividendi in crescita per un totale di 4,5-5 miliardi nel triennio 2019-2021, con un pay-out del 55%-65%;
  • rendimento più elevato per gli azionisti: il Roe del 2019 e quello atteso per il 2021 sono superiori all’11,5%, mentre su quello del 2020 pesa l’impattato del Covid-19 e di oneri non ricorrenti.

A questi parametri, Generali aggiunge altri 100 milioni di risparmi entro il 2021, che si sommano all’originale obiettivo di riduzione della spesa (200 milioni), portando il totale a 300 milioni. Quanto alla riduzione del debito finanziario pari a 1,9 miliardi, il Leone fa sapere che l’obiettivo è stato centrato con un anno di anticipo rispetto al piano.



Sul versante Covid, “sono state adottate proattivamente iniziative determinanti per minimizzare l’impatto diretto sul business della pandemia – si legge nel comunicato – proteggere valore per gli azionisti e supportare clienti, agenti e le comunità, anche grazie all’impiego in 25 Paesi del Fondo Straordinario Internazionale da 100 milioni”.

In termini di strategia, Generali “è oggi ben posizionata per cogliere opportunità di crescita profittevole nel segmento Vita e nella previdenza complementare – prosegue la nota – in uno scenario in cui la domanda in questo settore aumenta con l’invecchiamento della popolazione, rappresentando un’opportunità unica per l’offerta di prodotti pensionistici”.

Per il Ceo del Leone, Philippe Donnet, “la strategia Generali 2021 si conferma efficace e ancora più valida nell’attuale contesto di mercato. Il gruppo sta affrontando la più grave crisi globale del dopoguerra facendo leva sui propri punti di forza: l’esecuzione disciplinata della strategia, il focus sull’eccellenza tecnica e una forte rete distributiva e un modello di business diversificato. Questi punti di forza, insieme alla nostra solidità patrimoniale e alla eccellenza nell’innovazione, ci permettono di essere pienamente impegnati nel raggiungimento dei target finanziari della nostra strategia e di essere ben posizionati per cogliere future opportunità. A due anni dal lancio del piano stiamo mantenendo gli impegni con tutti gli stakeholder, grazie anche alla valorizzazione delle nostre persone, a un brand sempre più forte e al crescente impegno sulla sostenibilità”.

Commenta