Condividi

Fca e Cnh: bonus fino a 1.600 euro ai lavoratori a febbraio

I lavoratori Fca riceveranno una cifra compresa tra i 1.300 e i 1.600 euro come premio per i risultati del 2017 – Ecco l’elenco degli stabilimenti che hanno migliorato le loro performance e i cui dipendenti riceveranno i premi a febbraio.

Fca e Cnh: bonus fino a 1.600 euro ai lavoratori a febbraio

Buone notizie per i lavoratori di Fiat Chrysler Automobiles. In base alla politica retributiva introdotta nel 2015, Fca ha comunicato oggi ai sindacati l’importo del “bonus retributivo” che erogherà nel mese di febbraio “in relazione agli obiettivi di efficienza produttiva previsti dal Contratto specifico di lavoro di FCA”.

I dipendenti riceveranno una cifra compresa tra i 1.300 e i 1.600 euro come premio per i risultati del 2017.

“I più importanti stabilimenti produttivi del Gruppo – si legge nella nota diramata dall’azienda guidata da Sergio Marchionne – come ad esempio Melfi, Cassino, Sevel, i plant di Mirafiori e quelli di Magneti Marelli di Automotive Lighting Venaria, Tolmezzo e Sistemi Sospensioni Melfi, hanno mantenuto o migliorato le loro performance” In virtù di questo, i lavoratori riceveranno importi compresi tra 1.320 e 1.580 euro circa.

Ancora più consistenti i miglioramenti registrati negli stabilimenti di Pomigliano e Verrone i cui dipendenti “hanno conseguito per il terzo anno consecutivo l’eccellenza e avranno quindi l’importo più alto”.

“I risultati 2017 variano a seconda delle performance, misurate con il sistema WCM (World Class Manufacturing), realizzate da ogni singola unità produttiva”, spiegano dalla casa automobilistica.

Da segnalare che oltre a Fca, anche Cnh distribuirà a breve i propri bonus retributivi. Secondo quanto comunicato: “Suzzara e Torino Motori, due tra i principali stabilimenti, hanno rispettivamente migliorato e confermato le performance e riceveranno importi medi di circa 1.320 euro. In generale, la situazione è diversificata, con stabilimenti che hanno visto miglioramenti, peggioramenti o situazioni invariate rispetto all’anno scorso”.

Commenta