Condividi

Enel e gli effetti della Robin Tax: il dividendo sarà invariato con la riduzione degli investimenti

Lo ha spiegato un portavoce della società in seguito alle dichiarazioni rese stamattina dall’amministratore delegato, Fulvio Conti, a Bloomberg. “Agiremo su un’altra leva, l’aumento dell’utile operativo prima delle tasse”. Intanto, però il titolo scivola a Piazza Affari.

Enel e gli effetti della Robin Tax: il dividendo sarà invariato con la riduzione degli investimenti

La strategia di Enel “sul dividendo resta invariata, il payout è confermato al 60% dell’utile operativo netto”. E’ quanto ha spiegato un portavoce della società, riprendendo l’intervista rilasciata a Bloomberg dall’amministratore delegato Fulvio Conti.

L’incremento della tassazione, pari a circa 400 milioni di euro di imposte in più, dovuta all’estensione della Robin Tax alle attività di distribuzione e alle rinnovabili, produrrà conseguenze sull’operativo netto e, di conseguenza, sull’ammontare del dividendo. Secondo il portavoce, però, la società “può agire su un’altra leva, l’aumento dell’utile operativo prima delle tasse, riducendo gli investimenti”.

La “Robin Hood Tax” è il provvedimento con cui il governo nell’ultima manovra ha alzato dal 6,5% al 10,5% l’aliquota dell’Ires per le società dell’energia, reti e rinnovabili comprese. Come detto, l’aumento dell’imposta determinerà una riduzione di 400 milioni dell’utile operativo di Enel. Somma destinata a pesare sul bilancio della società, che nel 2010 ha ottenuto un utile di 4,405 miliardi di euro. Le dichiarazioni di Fulvio Conti, sulla necessità di rivedere i dividendi, hanno causato un grosso scivolone a Piazza Affari per la società, che alle 17 perde il -3,45%.

Sarà comunque difficile mantenere alta la redditività in una fase caratterizzata dalla contrazione dei consumi elettrici in Italia e Spagna. Il provvedimento della Robin Tax riduce automaticamente anche la quota dei dividendi ad appannagio del Tesoro che detiene il 30% di Enel. Lo Stato incasserà quindi 100 milioni in meno, ma dato che ne guadagnerà 400 dall’aumento dell’aliquota Ires, il saldo si manterrà comunque positivo. Nel complesso, saranno penalizzati soltanto gli azionisti di maggioranza.  

Commenta