Condividi

Enel: cedute partecipazioni per 400mln, al via Opv Endesa

Il colosso elettrico procede verso la riduzione dell’indebitamente, cedendo le proprie quote in SE Hydropower e in Sf Energy – Al via oggi l’Opv di Endesa: l’incasso potrebbe superare i 3 miliardi di euro.

Enel: cedute partecipazioni per 400mln, al via Opv Endesa

Giornata di dismissioni per Enel. La controllata Enel Produzione, infatti, ha ceduto a SEL le proprie partecipazioni in due società per un controvalore complessivo di 400 milioni di euro, per contribuire alla riduzione dell’indebitamento finanziario netto consolidato del gruppo.

Nel dettaglio, Enel Produzione ha ceduto la propria quota, pari al 40%, in SE Hydropower, per una cifra di 345 milioni di euro. Per la chiusura dell’operazione si attendono solo il nulla osta dell’Antitrust e l’ottenimento da parte dell’acquirente SEL dell’impegno delle banche per ottenere i finanziamenti necessari a completare l’acquisizione. L’altra partecipazione ceduta è quella detenuta in SF Energy, ceduta per un corrispettivo di 55 milioni.



Ma le operazioni di dismissione di Enel, a caccia di nuova liquidità, non si fermano qui: parte oggi, infatti, l’Offerta pubblica di vendita di Endesa. Il piano di dismissione deciso da Enel, che al momento detiene il 92% della società spagnola, prevede la cessione di una quota compresta tra l’offerta iniziale del 17% fino a un’offerta massima del 22%. All’offerta pubblica per gli investitori retail, per una quota prevista intorno al 15% si va ad aggiungere una quota destinata agli investitori istituzionali spagnoli e internazionali.

Il prezzo massimo è stato fissato da Enel a 15,535 euro per azione, per un totale di incasso che potrebbe superare quota 3 miliardi di euro, attestandosi a 3,1 miliardi. L’offerta chiuderà il 19 novembre.

Commenta