Condividi

Enav, piano al 2022: investimenti a 650 milioni, dividendo +4% l’anno

La società stima di mantenere un trend di sviluppo dei costi sul periodo 2018-2022 inferiore al tasso di inflazione, tale da poter raggiungere un Ebit margin nella forchetta 17-18% al 2022.

Enav, piano al 2022: investimenti a 650 milioni, dividendo +4% l’anno

Investimenti per circa 650 milioni nei prossimi 5 anni e una crescita annua del dividendo del 4%, a partire dal dividendo 2018, pari a 101 milioni di euro. Il Cda di Enav ha approvato il piano industriale 2018-2022 che prevede ricavi netti in aumento low single-digit con la componente di ricavi da attività non regolata che si attesterà, nel 2022, a circa 35 milioni di euro, considerando anche le opportunità di crescita legate alla gestione del traffico degli UAV, con una crescita annua media di oltre il 20%.

La società stima di mantenere un trend di sviluppo dei costi sul periodo 2018-2022 inferiore al tasso di inflazione, tale da poter raggiungere un Ebit margin nella forchetta 17-18% al 2022.



Gli investimenti, si legge nel comunicato, “autofinanziati, finalizzati allo sviluppo e all’implementazione di nuove piattaforme tecnologiche, alla formazione e addestramento del proprio personale e alla modernizzazione e trasformazione di alcune infrastrutture propedeutiche alla transizione al nuovo modello operativo, tra cui l’avvio dei lavori del nuovo centro di controllo di Milano, la graduale riconversione del centro di Brindisi, e successivamente Padova, in hub per la gestione delle torri remote e la realizzazione delle stesse torri remote presso gli aeroporti”.

Commenta