Condividi

Effetto Bce: Piazza Affari fino al +4%, volano le banche

Draghi ha sorpreso tutti rafforzando il quantitative easing oltre le attese del mercato (da 60 a 80 miliardi mensili) e tagliando tutti e tre i tassi d’interessi ai minimi storici – La reazione dei mercati è stata esplosiva: Milano oltre il 4% durante la conferenza stampa del presidente Bce, volano i bancari – L’euro crolla sul dollaro.

Effetto Bce: Piazza Affari fino al +4%, volano le banche

Pioggia di acquisti sulle Borse europee dopo le misure annunciate dalla Bce. Mario Draghi ha sorpreso tutti rafforzando il quantitative easing oltre le attese del mercato (da 60 a 80 miliardi mensili) e tagliando tutti e tre i tassi d’interessi ai minimi storici; la reazione dei mercati è stata esplosiva: Piazza Affari arriva a guadagnare oltre 4% dopo l’annuncio, agganciando i 19.000 punti base. Guadagni anche sugli altri listini: Francoforte sale del 2,6%, Parigi del 2,7%.

A beneficiare maggiormente della mossa di Draghi sono i titoli bancari: Unicredit e Ubi Banca sono nel primo pomeriggio le migliori del Ftse Mib, avvicinando entrambe i 4 euro per azione con guadagni che per la banca di piazza Gae Aulenti arrivano oltre il 10%. Bene anche Intesa Sanpaolo: +8% a 2,7 euro, Bper e Bpm sopra il 7%.

Dopo l’annuncio di Francoforte lo spread Btp-Bund è sceso sotto i 110 punti base, dai 116 dell’apertura di stamattina. Il rendimento dei titoli decennali italiani è sceso sotto l’1,30% dall’1,40% dell’avvio di seduta. L’euro è crollato rispetto al dollaro, arrivando a quota 1,08 sul dollaro dopo aver oscillato in area 1,10 sul biglietto verde. Dopo le 15 la valuta europea è risalita sugli 1,09 dollari.

A Milano corrono anche gli altri finanziari con Generali, Anima e Azimut che guadagnano intorno al 4%. In territorio negativo, quando sono le 14,30, solo Yoox e Tenaris.

Commenta