Condividi

Cina, “Singles’ Day” e e-commerce pesano sulle le Poste

Negli ultimi anni la giornata per i single cinesi è esplosa in un crescendo di spese e di regali.

Cina, “Singles’ Day” e e-commerce pesano sulle le Poste

Sono 500 milioni e passa i pacchetti che le poste cinesi prevedono di consegnare per il “Singles’ Day” dell’11 novembre (chiamato anche ‘Double 11 Day’). Tutto cominciò nel 1996, quando degli studenti universitari, stanchi delle sdolcinature del San Valentino, decisero di creare un giorno per gli spaiati, il “Singles Day’”. 

Ci sono anche ragioni demografiche dietro questa goliardica decisione: c’è uno squilibrio, essenzialmente dovuto ad aborti selettivi, fra il numero delle donne e il numero degli uomini in Cina, e molto giovani uomini faticheranno a trovare una sposa. L’idea del Singles’ Day prese piede e negli ultimi anni è esplosa in un crescendo di spese e di regali fra single.



Liu Jun, il vicedirettore del servizio postale, ha detto che le consegne che inizieranno l’11/11 aumenteranno del 50% rispetto all’anno scorso. L’anno scorso, nel Singles’ Day del 2013, Alibaba, il gigante dell’e-commerce cinese e uno dei promotori originali della gran giornata, registrò un aumento dell’83% delle vendite in quei giorni, su ambedue le piattaforme online: Tmall.com e Taobao.com.

Commenta