Condividi

Bcc Cambiano è la prima Bcc che diventa spa

La fiorentina Bcc di Cambiano, la più antica Bcc d’Italia e la terza sul piano nazionale per totale attivo, sarà la prima banca di credito cooperativo a trasformarsi in spa avvalendosi della way out previsto dalla riforma Renzi- Dopo quello della Bce ieri è arrivato il definitivo via libera della Banca d’Italia – Bcc Cambiano si fonderà con Banca Agci

Bcc Cambiano è la prima Bcc che diventa spa

La toscana Bcc di Cambiano, la più antica banca di credito cooperativo d’Italia e la terza del Paese per totale attivo, sarà la prima Bcc a trasformarsi in spa, avvalendosi della way out prevista dalla riforma Renzi per chi ha un patrimonio netto superiore ai 200 milioni di euro. Dopo quello della Bce, ieri è arrivato al quartier generale di Castelfiorentino il definitivo via libera della Banca d’Italia.

Per diventare rapidamente spa, la Bcc di Cambiano conferirà i suoi asset e si fonderà con la Banca Agci, la banca delle cooperative laiche che è già una spa. Ora manca solo l’approvazione delle due assemblee societarie attesa nelle prossime settimane. La nuova banca, che sarà guidata dal direttore generale Francesco Bosio, si chiamerà Banca Cambiano e avrà un patrimonio netto di 233 milioni di euro.



Dopo essere uscita trent’anni fa dalla Federcasse, la Bcc di Cambiano ha scelto ancora una volta la via dell’indipendenza per mantenere e difendere attraverso la spa il suo modo di fare banca incentrato sulla fiducia delle persone e sul sostegno all’economia reale delle piccole e medie imprese e delle famiglie e il suo tradizionale legame con il territorio di gran parte della Toscana, che ora si arricchirà della presenza di Banca Agci a Torino, Bologna e Roma. Ma l’approdo alla spa permetterà alla banca un rafforzamento del posizionamento e del brand, una più efficiente gestione e un più facile accesso al mercato dei capitali.

Commenta