Condividi

Banca Ifis: utile stellare (+166%) e Interbanca già a break even

Banca Ifis ha riportato per il primo semestre dell’anno un utile netto pari a 103,7 milioni di euro rispetto ai 39,1 milioni del 30 giugno 2016 – La performance positiva registrata in tutti i segmenti core della Banca è stata influenzata anche da una serie di fattori quali il processo di consolidamento dell’ex Gruppo Interbanca.

Banca Ifis: utile stellare (+166%) e Interbanca già a break even

Banca Ifis ha riportato per il primo semestre dell’anno un utile netto pari a 103,7 milioni di euro rispetto ai 39,1 milioni del 30 giugno 2016, con un incremento del 165%. I dati dello scorso anno, precisa l’azienda, sono stati ricalcolati “a seguito dei mutamenti dei tassi di interesse nel mercato e dei tassi di raccolta dell’istituto”. Il margine di intermediazione nel periodo e’ stato pari a 250 milioni di euro, il 65,7% in piu’ rispetto al primo semestre 2016 (150,9 milioni). La performance positiva registrata in tutti i segmenti core della Banca e’ stata influenzata anche da una serie di fattori quali il processo di consolidamento dell’ex Gruppo Interbanca, in particolare Corporate Banking e Leasing e l’utile da cessione di crediti Npl.

Le rettifiche di valore nette per il periodo ammontano ad un valore positivo di 18,5 milioni di euro verso 15,8 milioni di euro negativi nel semestre 2016. Le rettifiche relative al solo settore dei Crediti Commerciali ammontano a 11,7 milioni di euro rispetto a 11,6 milioni al 30 giugno 2016 (+0,7%). “Con particolare riferimento alle rettifiche dei crediti Npl – spiega Banca Ifis in un comunicato – si segnala che i 14,8 milioni sono stati riclassificati fra gli interessi attivi e proventi assimilati al fine di fornire una rappresentazione maggiormente aderente alle peculiarita’ di tale business che vedono le stesse parte integrante del rendimento”.

I costi operativi nel primo semestre sono stati pari a 122,6 milioni di euro (76,8 milioni al 30 giugno 2016, +59,7%). Il cost/income ratio (rapporto tra costi operativi e margine di intermediazione) ammonta al 49,0 % rispetto al 50,9% dello stesso periodo dell’anno precedente. Le spese per il personale sono pari a 49,5 milioni di euro (27,6 milioni a giugno 2016, +79,3%). L’incremento delle spese del personale e’ riferito per 16,6 milioni di euro all’ex Gruppo Interbanca. In totale il numero dei dipendenti del Gruppo a fine giugno 2017 e’ di 1404 risorse. Le spese amministrative, pari a 69,9 milioni di euro contro i 46,5 milioni di euro al corrispondente periodo 2016 registrano un incremento del 50,3%. La voce include per 14,7 milioni di euro costi relativi alle nuove controllate. Il patrimonio netto consolidato a fine periodo si attesta a 1.283,3 milioni di euro rispetto ai 1.218,8 milioni del 31 dicembre 2016 mentre il Cet1 sale al 16,38%.

Commenta