Condividi

Banca Generali, raccolta boom e utile in crescita

Da inizio anno la raccolta netta di Banca Generali ha raggiunto i 3,1 miliardi di euro, il 67% in più rispetto al risultato ottenuto nello stesso periodo dello scorso anno – Confermato il dividendo – Titolo debole in Borsa.

Banca Generali, raccolta boom e utile in crescita

Banca Generali ha chiuso i primi nove mesi del 2014 con un utile netto di 132,4 milioni di euro, in aumento del 26% rispetto ai 105,1 milioni dello stesso periodo dell’esercizio precedente. Il margine di intermediazione è salito del 22,9% a 330,6 milioni di euro, mentre il margine di interesse è sceso da 92,3 milioni a 82,3 milioni (-10,9%). Nel solo terzo trimestre l’utile netto di Banca Generali è stato di 43,9 milioni di euro.

Da inizio anno la raccolta netta di Banca Generali ha raggiunto i 3,1 miliardi di euro, il 67% in più rispetto al risultato ottenuto nello stesso periodo dello scorso anno. A fine settembre le masse amministrate in gestione sono cresciute del 19% rispetto a inizio anno e hanno raggiunto i 33,6 miliardi di euro. Sempre a fine settembre il Tier 1 capital Ratio è si è attestato al 13,9%.



Il management di Banca Generali ha anche segnalato che nei primi 10 mesi dell’anno la raccolta netta di Banca Generali è stata pari a 3,33 miliardi di euro, il 66% in più rispetto al 2013. L’ad della banca, Piermario Motta, è anche intervenuto sulla cedola: “Il pay out di Banca Generali non scenderà in termini assoluti, ovvero di dividendo, ma potrebbe scendere in termini relativi, ovvero quale percentuale rispetto all’utile. I 95 cent del 2013 possiamo annunciarlo come floor”, ha detto Motta. Intorno alle 14,30 il titolo Banca Generali a Piazza Affari viaggia poco sotto la parità, perdendo lo 0,4% a 21,06 euro.

Commenta