Condividi

Asia, Borse scivolano aspettando dati Usa

L’indice MSCI Asia Pacific scivolava dello 0,1% a 136.49 alle 10:06 del mattino a Tokyo, dopo aver fatto un balzo in avanti del 2,2% ieri, segnando il maggior guadagno dal settembre 2012, ma il Giappone ha perso il 2% per prese di beneficio.

Asia, Borse scivolano aspettando dati Usa

Le borse asiatiche sono scese, limando i guadagni di lunedì in cui si era sperimentato il maggior aumento degli ultimi due anni. Gli investitori hanno quindi scelto la prudenza, mentre attendono dati sull’economia cinese e soppesano gli utili delle aziende americane.

L’indice MSCI Asia Pacific scivolava dello 0,1% a 136.49 alle 10:06 del mattino a  Tokyo, dopo aver fatto un balzo in avanti del 2,2% ieri, segnando il maggior guadagno dal settembre 2012. In mattinata, disguidi tecnici hanno fatto sì che l’andamento degli indici fosse comunicato più tardi del solito. I mercati sono in attesa di dati sul Pil cinese, sulla produzione industriale e sulle vendite al dettaglio.



“Oggi l’Asia si attende uno dei peggiori cali dell’anno” sostiene Evan Lucas, market strategist di Ig, riferendosi al dato relativo al prodotto interno lordo di Pechino del terzo trimestre, atteso al 7% di contro al target del 7,5% fissato dal Governo cinese. “L’ottimismo sul fronte dei guadagni corporate sta invece guidando il mercato americano”.

Il giapponese Topix scivolava dello 0,4% dopo aver fatto un balzo in avanti del 4% ieri segnando il miglior risultato dal giugno 2013.  Il sudcoreano Kospi perdeva l’1 per cento. In controtendenza, l’australiano S&P/ASX 200 guadagnava lo 0,1% e il neozelandese NZX 50 lo 0,7 per cento.

Commenta