Condividi

2016 all’insegna dell’arte: una selezione di mostre dal Rinascimento a Newton

Da Manuzio e il rinascimento di Venezia a Duchamp, dal Vedutismo alla Body art al femminile, da Helmut Newton a Herb Ritts: una selezione di mostre per il 2016

2016 all’insegna dell’arte: una selezione di mostre dal Rinascimento a Newton

Una luce per l’Emilia Romagna.

I LAMPADARI DI SANT’AGOSTINO



Murano, Museo del Vetro (Fondamenta Giustinian, 8)

23 gennaio – 28 febbraio 2016

Il Consorzio Promovetro Murano ha recuperato e restaurato alcuni capolavori in vetro colpiti dal sisma, come i lampadari che si trovavano all’interno del palazzo che ospitava gli uffici e la sala consiliare del Comune di Sant’Agostino, in provincia di Ferrara.

Il risultato dell’intervento viene presentato in una mostra, in programma dal 23 gennaio al 28 febbraio 2016, al Museo del Vetro di Murano, che ruota attorno all’imponente lampadario in cristallo-ambra oro di quasi 5 metri di altezza per 4 piani, con una circonferenza di circa 3 metri, realizzato alla metà degli anni venti del Novecento, il cui stile ricalcava la grande tradizione veneziana del Settecento di lampadari monumentali, sui modelli di quelli conservati al Museo di Palazzo Mocenigo o a Ca’ Rezzonico – Museo del Settecento Veneziano.

 

LO SPLENDORE DI VENEZIA

Canaletto, Bellotto, Guardi e i vedutisti dell’Ottocento

Brescia, Palazzo Martinengo (via dei Musei 30)

23 gennaio – 12 giugno 2016

100 capolavori raccontano l’incanto della città che ha rappresentato, più di ogni altra, un mito intramontabile nell’immaginario collettivo.

La mostra, curata da Davide Dotti, col patrocinio della Provincia di Brescia e del Comune di Brescia, presenterà oltre cento capolavori di Canaletto, Bellotto, Guardi e dei più importanti vedutisti del XVIII e XIX secolo, provenienti da collezioni pubbliche e private, italiane e internazionali.

 

Gohar Dashti | LIMBO

Milano, Officine dell’Immagine

4 febbraio – 16 aprile 2016

Curata da Silvia Cirelli, la mostra propone i recenti lavori di questa giovane e talentuosa interprete, un’artista che negli ultimi anni si è chiaramente distinta per una sempre maggiore attenzione internazionale. Il titolo dell’esposizione, LIMBO, prende spunto dall’ultimo progetto dell’artista, l’emblematica serie Stateless (2014-2015), presentata a Milano come nucleo centrale della mostra.

 

GESTURES – Women in action

Merano Arte – Edificio Cassa di Risparmio

6 Febbraio – 10 Aprile 2016

La mostra, curata da Valerio Dehò,  presenta 40 opere – fotografie, video, oggetti e collage – che ripercorrono le espressioni più significative della Body Art femminile dagli anni Sessanta ad oggi, partendo da Yoko Ono, Marina Abramovic, Valie Export, Yayoi Kusama, Ana Mendieta, Gina Pane, Carolee Schneemann, Charlotte Moorman, Orlan, fino a Sophie Calle, Jeanne Dunning, Regina José Galindo, Shirin Neshat, Silvia Camporesi e Odinea Pamici.

 

FARHAN SIKI. Traces

Milano, Sede di Banca Generali Private Banking (piazza S. Alessandro 4 )

17 febbraio – 30 settembre 2016

L’esposizione Traces, curata da Rifky Effendi, proporrà un ciclo di opere appositamente pensato per questo appuntamento, in cui Farhan Siki attinge le icone più riconoscibili e famose della storia dell’arte occidentale, da L’Ultima Cena all’Uomo Vitruviano di Leonardo, da Adamo ed Eva di Michelangelo all’esperienze del Bauhaus, e le rielabora con una sensibilità e una tecnica contemporanea.

 

HERB RITTS

Milano, Palazzo della Ragione Fotografia

20 febbraio – 5 giugno 2016

Creatore delle immagini più incisive, sognanti e perfette dello star system hollywoodiano, Herb Ritts è stato un grande interprete della fotografia internazionale. Suoi sono molti dei ritratti che hanno costruito, è proprio il caso di dirlo, celebrities come Madonna, Michael Jackson o Richard Gere. Sue sono le fotografie patinate e oniriche della moda, dove gli abiti lucenti di Versace, i corpi perfetti delle modelle, sono immersi in una luce piena e vaporosa.

 

L’Aprile di Fontanesi. La rivoluzione del paesaggio

Milano, Gallerie Maspes (Via Manzoni 45) 

26 febbraio – 16 aprile 2016

La mostra dossier, ideata da Francesco Luigi Maspes e curata da Piergiorgio Dragone, massimo esperto dell’artista reggiano e autore dei quattro volumi dedicati alla pittura piemontese dell’Ottocento, documenterà la genesi di uno dei rari capolavori di Fontanesi ancora in collezione privata.

 

Festival di fotografia europeo

Legnano, Palazzo Leone da Perego

5 marzo – 10 aprile 2016

Curato da Claudio Argentiero per AFI, il festival presenta 5 significativi fotografi che hanno segnato la scena nazionale e internazionale: Michael Ackerman, Robert Ramser, Giovanni Sesia, Giovanni Mereghetti, Cecile Decorniquet.

 

ALDO MANUZIO. Il rinascimento di Venezia

Venezia, Gallerie dell’Accademia, Ala Palladio (Campo della Carità, 1050)

19 marzo – 19 giugno 2016

La mostra, curata da Guido Beltramini, Davide Gasparotto, Giulio Manieri Elia, presenterà la storia dell’uomo che ha inventato il libro moderno e il concetto stesso di editoria, facendo di Venezia la capitale internazionale della stampa.

L’esposizione, attraverso capolavori assoluti di Giorgione, Carpaccio, Giovanni Bellini, Cima da Conegliano, Tiziano, Lorenzo Lotto, Pietro Lombardo, racconterà come il progetto di Aldo e i suoi preziosi libri si intrecciarono a Venezia con un’arte nuova, nutrita dalla pubblicazione dei classici greci e latini.

 

La memoria finalmente. Arte in Polonia: 1989-2016

Galleria Civica di Modena – Palazzina dei Giardini (Corso Canalgrande)

19 marzo – 5 giugno 2016

Quindici autori selezionati – sulla scorta di tre generazioni di artisti polacchi nati tra la fine degli anni Cinquanta e la prima metà degli anni Ottanta – presentano fotografie, pittura, collage, performance, sculture, disegni, installazioni e video.

Il percorso espositivo racconta il delicato passaggio tra passato e futuro vissuto dal Paese, mostra lo scarto tra radicate eredità culturali e l’invenzione di un’arte nuova, e rivela un tratto deciso e autonomo, piena espressione della Polonia post-socialista di oggi.

MARCEL DUCHAMP – DADA E NEODADA

Ascona (Svizzera), Museo Comunale d’Arte Moderna (via Borgo 34)

27 marzo – 26 giugno 2016

L’esposizione, organizzata in collaborazione con lo Staatliches Museum di Schwerin (Germania), rientra nel novero delle celebrazioni svizzere, per il 100° anniversario dalla nascita del movimento Dada, fondato a Zurigo nel 1916.

La rassegna presenta una selezione delle più importanti ed emblematiche opere di Marcel Duchamp, affiancate a quelle dei maggiori esponenti di Fluxus.

 

HELMUT NEWTON. FOTOGRAFIE

WHITE WOMEN / SLEEPLESS NIGHTS / BIG NUDES

Venezia, Casa dei Tre Oci

7 aprile – 7 agosto 2016 

L’esposizione, curata da Matthias Harder e Denis Curti, organizzata da Civita Tre Venezie in collaborazione con la Helmut Newton Foundation, è frutto di un progetto, nato nel 2011 per volontà di June Newton, vedova del grande fotografo.

La rassegna raccoglie le immagini di White Women, Sleepless Nights e Big Nudes, i primi tre libri di Newton pubblicati alla fine degli anni ‘70, volumi oggi considerati leggendari e gli unici curati dallo stesso Newton.

 

Ugo La Pietra

Gallarate (VA), Museo MA*GA

16 aprile – 11 settembre 2016

Una mostra dedicata a Ugo La Pietra che, per la prima volta, espone un’ampia ed esauriente selezione di opere e ricerche dedicate allo spazio urbano. Il percorso espositivo e critico, progettato dallo stesso La Pietra con Marco Meneguzzo, si sviluppa attraverso i molteplici ambiti d’indagine dell’artista, architetto e designer, per nuclei e tematiche, dagli anni Sessanta a oggi, con le opere più significative e i documenti correlati.

 

MIA – Milan Image Art Fair 2016

The Mall – Milano Porta Nuova

P.zza Lina Bo Bardi

28 aprile – 2 maggio

MIA Fair, la prima e più importante fiera italiana della fotografia d’arte, ideata e diretta a Milano da Fabio Castelli, giunta alla sua sesta edizione, si ripropone come punto di riferimento per tutto il settore fotografico. L’appuntamento sarà dal 28 aprile al 2 maggio a The Mall, centro polifunzionale nel rinnovato quartiere di Porta Nuova – Varesine. 

 

JEAN E DANIÈLE LORENZI-SCOTTO. Une rencontre

Montecarlo (Monaco), Salle d’exposition du Quai Antoine 1 er

19 ottobre – 16 novembre 2016

Una grande mostra racconta l’incontro e la vicende di due protagonisti della vita culturale e sociale del Principato, in un intreccio di arte e letteratura, attraverso 90 opere di Danièle e un ricco corpus di 140 tra grafiche, disegni e inchiostri di Jean.

Commenta